Il business plan e la finanza strategica

Il Business Plan e la finanza strategicaIl business plan e la finanza strategica: ecco come un business plan fatto come si deve può aiutarti ad ottenere i finanziamenti per la tua impresa.

Partiamo dall’inizio e cioè parlando di “strategia“. In altri articoli mi sono occupato di “strategia d’impresa” facendo alla pianificazione strategica del business.

Ma cosa si intende con pianificazione strategica in ambito aziendale?

Il Business Plan e la finanza strategica: gli aspetti essenziali

In più di un’occasione ho scritto che la pianificazione strategica ha a che fare con la previsione di obiettivi di lungo e di breve termine. I due principali obiettivi che un’impresa dovrebbe avere sono la VISION e la MISSION.  Questi due aspetti del management aziendale sono essenziali per mettere l’attività su una direzione e per mantenere la rotta impostata. Infatti, senza obiettivi chiari e definiti, è impossibile procedere lungo la strada del successo aziendale. Ed è impossibile portare l’azienda verso gli obiettivi che sono stati prefissati.

Quando un imprenditore procede “a naso” e senza obiettivi definiti il rischio di andare a sbattere contro un muro è abbastanza alto: infatti, senza una direzione ben precisa, rischia di smarrirsi tra le attività quotidiane che si accavallano! 

Quindi, la “strategia” consiste nella definizione di una serie di obiettivi che servono per guidare l’azione imprenditoriale. Solo così, l’imprenditore più attento potrà garantire crescita e sviluppo della sua azienda.

La gestione dell’impresa e la STRATEGIA

A questo punto, appare più evidente l’importanza della strategia: si tratta di farsi venire un’idea per raggiungere gli obiettivi. Io uso fare sempre lo stesso esempio, perché calza a pennello! Se mi trovo a Roma (punto di partenza) e devo andare a Milano (obiettivo da raggiungere), posso usare varie strategie:

  1. posso prendere l’aereo oppure:
  2. prendo il treno
  3. prendo la mia automobile
  4. noleggio un’auto e ci vado con l’autista
  5.  posso andarci in motocicletta
  6. posso andarci con lo skate-board oppure anche a piedi!

Diciamo che, escluse le strategie previste nel punto 6 che ho inserito per esagerare l’esempio, le altre strategie possono essere tutte più o meno valide. Molto dipende da una serie di fattori che concorrono a determinare l’efficacia della strategia.

Nell’ambito della gestione aziendale, una volta definiti gli obiettivi occorre definire le strategie per conseguirli. Ecco perché la VISION e la MISSION SONO COSI’ IMPORTANTI!

Quindi, una volta chiarita l’importanza degli obiettivi e della definizione delle strategie, serve la cosa più importante: I SOLDI!

Queste sono cose che ho scritto anche all’interno di “C-FACTOR“, il libro che ho scritto e che è diventato “BEST SELLER” nel settore dei finanziamenti dell’UE.

"Giancarlo Barbarisi" C-FACTOR

Il ruolo dei finanziamenti nell’ambito della strategia

Infatti, proprio per raggiungere gli obiettivi che ha prefissato, l’imprenditore ha sempre bisogno di realizzare nuovi investimenti. Se gli imprenditori non facessero continui investimenti, non ci sarebbero tutte le cose che vediamo intorno a noi ma staremmo ancora all’età della pietra! 

E, per fare investimenti, servono i finanziamenti. 

Il rapporto che c’è tra investimenti e finanziamenti è molto stretto. Infatti, per ogni investimento servono finanziamenti di pari ammontare. Cosa significa questa cosa? E’ semplicissimo e, anche questo, può essere tratto dalla vita di tutti i giorni. Se tu devi acquistare una vestito che costa mille euro, hai bisogno di mille euro, giusto? 

Se vuoi comprare l’automobile nuova che costa 80.000 euro, ti servono 80.000 euro, sei d’accordo vero? (direi di si..). Allo stesso identico modo, se devi acquistare un macchinario, un nuovo impianto, qualche attrezzatura o altri investimenti, hai bisogno di finanziamenti di pari ammontare.

Ed ecco che entra in gioco il business plan e la finanza strategica!

Come ti ho scritto poco fa, scrivere gli obiettivi che sono stati prefissati all’interno del business plan è il primo passo. Il passo successivo è la definizione degli investimenti da effettuare e il passo successivo è la definizione del fabbisogno finanziario.

Il fabbisogno finanziario è l’ammontare dei finanziamenti necessari per realizzare sia gli investimenti in immobilizzazioni che in capitale circolante. La finanza strategica è quella parte della finanza aziendale che riguarda proprio il finanziamento degli investimenti di lungo termine. Questa tipologia di investimenti sono considerati “strutturali” poiché sono vincolati all’impresa per un periodo di tempo lungo e incidono su una serie di cose. 

Il business plan e la finanza strategica

Quando si parla di “finanza strategica” ci si riferisce ad un’analisi che passa attraverso tre livelli:

  1. analisi della dinamica finanziaria
  2. analisi strutturale
  3. verifica dei vincoli finanziari

L’analisi della dinamica finanziaria ha a che fare con l’analisi dei flussi finanziari e di cassa ossia con le movimentazioni di denaro che si sono verificate nell’azienda. Questo tipo di analisi viene effettuata attraverso il rendiconto finanziario che è uno dei documenti che compone il bilancio di esercizio.

L’analisi strutturale, invece, ha a che fare con l’analisi dello Stato Patrimoniale e con la relativa analisi di composizione. In questa fase si da molta importanza alla leva finanziaria.

Infine, la “verifica dei vincoli finanziari” riguarda la possibilità di apportare nuovi capitali da parte dei soci. Una volta ottenute queste informazioni occorre inserire il tutto in un’ottica di previsione.

Ed ecco perché il business plan e la finanza strategica hanno un ruolo assolutamente fondamentale nell’ambito della gestione aziendale. Quando scrivi il progetto della tua idea di business, la cosa fondamentale da tenere sempre presente si chiama CREDIBILITA‘. 

Più sei credibile e più sono credibili le previsioni che fai all’interno del tuo business plan, maggiori sono le probabilità di ottenere quello di cui hai bisogno.

Fare un buon business plan è essenziale per essere credibile

Infatti, all’interno del piano d’impresa, devi raccontare tutto quello che vuoi fare e “come” lo vuoi fare. Come vedi, si tratta proprio di descrivere gli obiettivi e le strategie che hai pensato di mettere in campo per raggiungerli!

Il Business Plan, notoriamente, è lo strumento della pianificazione strategica ed è diviso in due parti fondamentali: la parte descrittiva e quella tecnica. La parte descrittiva è quella in cui “racconti” la tua idea di business, quali prospettive ha, con chi la vuoi realizzare e altro ancora. 

La parte tecnica, invece, è quella con la quale traduci in “numeri” quello che hai raccontato nella parte descrittiva. Ovviamente, non si tratta di “numeri qualsiasi” ma di numeri economici e finanziari!

Infatti, Si tratta di dimostrare la fattibilità economico-finanziaria della tua idea di business! Cioè, devi dimostrare che la tua idea di business, oltre a generare VALORE per te e per gli eventuali azionisti, sta in piedi ed è realizzabile. Ed ecco perché, la finanza strategica ha questo ruolo così importante.

Capire che il business plan e la finanza strategica sono due cose che vanno di pari passo è essenziale per aumentare tantissimo le probabilità di ottenere quello di cui hai bisogno.

Conclusioni

Tutto quello che ho scritto sopra ti serve per capire una cosa fondamentale: andare a chiedere un finanziamento (di qualsiasi tipo) senza avere preventivamente scritto il business plan è praticamente inutile.

Nel tuo business plan devi dimostrare con i numeri che gli obiettivi che hai prefissato e le strategie che vuoi mettere in piedi per conseguirli sono efficaci ed efficienti. Quando riesci a dimostrare che i tuoi sono obiettivi raggiungibili, espressi in modo chiaro, possibili e dimostri che le strategie che vuoi adottare sono anch’esse realizzabili, hai fatto un passo davvero importante verso l’ottenimento di un finanziamento.

Non posso darti la certezza che lo otterrai al 100% ma posso dirti con certezza quello che mi disse, un giorno, il responsabile concessione fidi centro Italia di uno dei Gruppi bancari più importanti del nostro Paese:

“Vede Dottore… La Banca vorrebbe erogare i soldi ma quando ci troviamo di fronte a idee di business esposte in modo sbagliato in un business plan, abbiamo le mani legate!”.

Adesso, a te la scelta: puoi fare  le cose come vanno fatte (cioè bene) oppure farle come le fanno la stragrande maggioranza degli imprenditori. I quali, spesso, non ottengono quello di cui hanno davvero bisogno, cioè I SOLDI.

 

 

 

 

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *