Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookies!

Ciò accade in quanto la funzionalità/contenuto contrassegnato come “Facebook Pixel [noscript]” utilizza cookies he tu hai deciso di lasciare disabilitati.  Per poter vedere questi contenuti o utilizzare queste funzionalità devi abilitare i cookies: clicca qui per accedere alle impostazioni dei tuoi cookies.

Contributi a fondo perduto per le reti

Contributi a fondo perduto per le reti di imprese
Contributi a fondo perduto per le reti di imprese

Contributi a fondo perduto per le reti di imprese che operano nel settore del turismo. Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ha stanziato 8 milioni di euro sotto forma di contributi a fondo perduto.

Questi finanziamenti sono destinati a progetti di investimento da effettuare nel settore del turismo. L’obiettivo di questi finanziamenti è la promozione dei processi di integrazione tra le imprese turistiche attraverso lo strumento delle reti d’impresa.

I progetti che saranno preferito sono quelli rivolti alla riorganizzazione della filiera turistica, alla specializzazione e qualificazione del comparto turistico, e alla crescita della competitività del turismo nazionale nei confronti dell’estero.

Ovviamente, ogni progetto deve essere presentato in un apposito business plan. Chi può partecipare a questo bando? Chi può prendere i finanziamenti messi in campo? Vediamolo insieme.

Contributi a fondo perduto per le reti di imprese: chi può partecipare?

Possono partecipare al Bando “Contributi a fondo perduto per le reti di imprese” i seguenti soggetti:

  • PMI (Piccole e Medie Imprese)  raggruppate con contratto di rete: minimo 10 imprese;
  • Piccole e Medie imprese  raggruppate in Associazione Temporanea di Imprese (ATI): minimo 10 imprese;
  • Piccole e Medie imprese  raggruppate in consorzi o società consortili: minimo 10 imprese;

Le imprese devono avere la legale e operativa in Italia. Inoltre, le imprese devono avere il codice ATECO I  Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione. Oltre al codice ATECO 1, possono partecipare le imprese che hanno il codice ATECO NAgenzie di viaggi e società trasporto persone. 

Ovviamente, tutte le imprese che vogliono ottenere i contributi a fondo perduto per le reti di imprese devono essere iscritte al Registro delle Imprese. Un altro requisito essenziale è la regolarità del DURC. (Se vuoi sapere che cos’è il DURC, clicca su questo link).

Oltre a quelle menzionate, possono partecipare a questo bando anche le aggregazioni di imprese da costituire al momento della presentazione della domanda. 

Le imprese devono presentare business plan con programmi di investimento almeno pari a 400 mila euro.

Contributi a fondo perduto per le reti di imprese: le spese ammesse

Come ogni bando, anche il Bando  “Contributi a fondo perduto per le reti di imprese” finanzia una serie di voci di investimento. Oltre alle spese per investimenti, possono essere finanziati anche alcuni costi di gestione. Vediamo quali sono:

  • costi per la costituzione della rete (nel limite massimo del 5% sul totale);
  • investimenti per strumentazioni e tecnologie hardware e software;
  • costi per le consulenze per al realizzazione del programma di rete (nel limite massimo del 10% sul totale);
  • investimenti per l’acquisto dei sistemi informativi amministrativi;
  • programmi di gestione e prenotazione di servizi turistici (software);
  • piattaforme e-commerce;
  • sistemi di promozione e commercializzazione on line;
  • social marketing;
  • costi di pubblicità e promozione;
  • spese per la promozione  integrata del territorio all’estero: partecipazione a fiere, manifestazioni ed eventi (attraverso l’ENIT);
  • costi per la formazione dei titolari d’azienda e del personale (limite max 15%).

Le agevolazioni sono concesse sotto forma di contributi a fondo perduto e  coprono fino ad un importo pari a 200 mila euro.

E’ possibile presentare la domanda telematica di partecipazione al Bando a partire dalle ore 10 del giorno 14 Dicembre 2015 fino al giorno 11 Marzo 2016 . La domanda va presentata on line sul sito del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Per qualsiasi informazione relativa alla possibilità di accedere al bando e alla stesura del business plan, puoi contattarci allo 06-688.91.958 oppure puoi scriverci una e-mail a: staff@businessplanvincente.com

Contributi a fondo perduto per le reti di imprese
Contributi a fondo perduto per le reti di imprese
Condividi:

2 commenti su “Contributi a fondo perduto per le reti”

    • Ciao Mario,
      per maggiori approfondimenti puoi contattare i nostri uffici al numero 06.688.91.958, o altrimenti puoi scriverci qui ponendo però domande più specifiche.

      Rispondi

Lascia un commento

Informativa sui Cookies
Su questo sito utilizziamo strumenti di terze parti che si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy.  I cookie tecnici sono sempre abilitati. Puoi scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitandoli, ci permetterai di offrirti un’esperienza migliore sul sito.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookies!

Ciò accade in quanto la funzionalità/contenuto contrassegnato come “%SERVICE_NAME%” utilizza cookies he tu hai deciso di lasciare disabilitati.  Per poter vedere questi contenuti o utilizzare queste funzionalità devi abilitare i cookies: clicca qui per accedere alle impostazioni dei tuoi cookies.