PROVINCIA DI ROMA: CONTRIBUTI PER IL SOCIALE

Contributi per il socialeContributi per il sociale: la Provincia di Roma  ha stanziato 2 milioni di euro sotto forma di contributi a fondo perduto per finanziare iniziative e progetti che hanno come obiettivo la  riqualificazione urbana e il  superamento del disagio e dell’esclusione sociale nell’ambito del territorio di Roma e della sua provincia. Si tratta, a tutti gli effetti, di imprese che operano nel settore “sociale” e che vogliono effettuare nuovi investimenti per lo sviluppo di nuove opportunità.

Possono partecipare al bando e presentare la domanda le associazioni, i comitati e gli enti religiosi esistenti da almeno 1 anno, i quali abbiano sede legale ed operativa nella Provincia di Roma e purché il progetto proposto sia “in linea” e coerente con l’oggetto sociale; quest’ultima previsione si è resa necessaria proprio per la specificità dei finanziamenti in oggetto: “contributi per il sociale” significa proprio andare a finanziare imprese che operano in questo settore!

Ma cerchiamo di capire qualcosa in più e vediamo cosa occorre fare per partecipare ai bandi che erogano contributi per questo settore.

Leggi tutto

REGGIO EMILIA:CONTRIBUTI IMPRENDITORIA GIOVANILE

Contributi a fondo perduto per gli aspiranti imprenditori di Reggio Emilia. La CCIAA di Reggio Emilia mette a disposizione risorse finanziarie sotto forma di contributi a fondo perduto per i giovani, di età compresa tra i 18 e i 35 anni, che vogliono avviare un’attività imprenditoriale. Per poter beneficiare di queste agevolazioni gli aspiranti imprenditori, … Leggi tutto

REGIONE LAZIO:CONTRIBUTI ALLA CULTURA

La Regione Lazio mette a disposizione risorse finanziarie sotto forma di contributi a fondo perduto per le organizzazioni che realizzano iniziative di teatro, di musica e di danza. Per poter partecipare al bando le iniziative culturali devono avere come obiettivo o quello di innalzare il livello artistico dell’offerta di spettacolo; oppure devono avere come obiettivo … Leggi tutto

LOMBARDIA: CONTRIBUTI ALLA MODA

Contributi moda: la Regione Lombardia mette a disposizione risorse finanziarie pari a 700 mila euro sotto forma di contributi a fondo perduto per promuovere e sostenere lo sviluppo di  imprese in fase di start up che operano  nel settore della moda e che sono costituite in particolare da giovani  di età compresa tra i 18 e i 35 anni  e/o da donne, operanti nel territorio lombardo.

In particolare possono partecipare al bando:

Leggi tutto

EMILIA ROMAGNA: CONTRIBUTI PER L’INNOVAZIONE

Contributi per l'innovazione
Contributi per l’innovazione

Contributi per l’innovazione: la Regione Emilia Romagna concede contributi a fondo perduto per le imprese “innovative” cioè  che fanno innovazione. Per ” imprese innovative” si intendono le imprese che stanno  sfruttamento  un brevetto; oppure imprese che hanno stipulato un accordo oneroso di collaborazione scientifica con un  università, o con  enti di ricerca,  o con centri di ricerca pubblici appartenenti alla Rete Alta Tecnologia dell’Emilia-Romagna; oppure imprese che hanno il 25% dei soci rappresentati da università, o da enti di ricerca pubblici o privati o da singoli ricercatori; oppure le imprese che sono state già selezionate da un altro programma regionale o da altri programmi locali di sostegno per le  imprese ad alta tecnologia.

Il contributo  della Regione Emilia Romagna è a fondo perduto e può arrivare a coprire fino al 60% dell’investimento.  Si può arrivare  ad ottenere la copertura del 70% dell’investimento nel caso di business plan  che prevedono l’inserimento occupazionale con contratti a tempo indeterminato  di almeno 3  risorse umane in più rispetto a quelle  presenti in organico al momento della presentazione della domanda. Sono finanziati progetti di investimento da un minimo di 70.000 euro ad un massimo di 100.000 euro.

Leggi tutto

REGIONE LAZIO: CONTRIBUTI AGLI ENTI NON PROFIT

Contributi non profit
Contributi non profit

Contributi non profit: la Regione Lazio mette a disposizione degli enti non profit risorse finanziarie pari a  1.360.000 euro per realizzare interventi che hanno come obiettivo quello di eliminare gli ostacoli  all’inserimento lavorativo dei lavoratori diversamente abili.

Possono presentare la domanda per accedere alle agevolazioni gli enti non profit pubblici e privati e le persone persone diversamente abili (come da  L. n. 68 del 1999).

La copertura finanziaria da parte della Regione Lazio  va da un minimo di 30.000 euro fino ad un massimo di 100.000 euro; la variazione dell’importo dipende dal tipo di investimento che si intende  realizzare. Per esempio il contributo pubblico per progetti che hanno come obiettivo quello di rimuovere barriere architettoniche per l’ inserimento lavorativo di un soggetto disabile nell’ambito lavorativo, con contratto a tempo indeterminato, è fino a 30.000 euro. Mentre il contributo pubblico per progetti innovativi di inserimento e /o di integrazione lavorativa può arrivare fino a 100.000 euro.

Leggi tutto

REGIONE MOLISE: FONDO ROTATIVO

Fondo rotativo Molise
Fondo rotativo Molise

Fondo rotativo Molise: la Regione Molise, tramite il Fondo Rotativo, mette a disposizione 3 milioni di euro per le imprese già esistenti  e per le imprese da costituire sotto forma di  piccoli prestiti per supportare gli imprenditori nella gestione della  liquidità aziendale.

L’accesso al Fondo Rotativo non richiede il rilascio di garanzie reali, patrimoniali e finanziarie da parte dell’imprenditore. Per accedere al Fondo occorre semplicemente allegare alla domanda il business plan da dove deve emergere la redditività dell’attività aziendale  così da dimostrare ai valutatori che l’impresa è in grado di restituire le somme di denaro ricevute in prestito.

Il Fondo Rotativo finanzia tutte le operazioni  utili a  rafforzare la liquidità delle imprese nel breve periodo e consentire ad esse di disporre di un capitale circolante utile alla gestione aziendale.

Il Fondo Rotativo è costituito da capitale pubblico messo a disposizione delle imprese molisane, che lo possono richiedere per un determinato periodo di tempo e poi restituire con interessi a tassi di mercato prestabiliti. vediamo come fare per accedere ai finanziamenti del Fondo rotativo Molise:

Leggi tutto

REGIONE LAZIO: CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO

La Regione Lazio mette a disposizione degli aspiranti imprenditori 4 milioni di euro sotto forma di contributi a fondo perduto. L’obiettivo  di questo bando è quello di favorire l’autoimpiego e la creazione di nuove imprese. Possono beneficiare di queste agevolazioni le imprese che hanno la sede legale e operativa nella Regione Lazio e che operano in … Leggi tutto

LIGURIA e INNOVAZIONE: CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO

Liguria e innovazione

Liguria e innovazione: la Regione Liguria mette a disposizione delle piccole e medie imprese, che investono in innovazione, contributi a fondo perduto. Nell’ambito del POR regionale – Asse 1 Innovazione e Competitività-  gli imprenditori possono fare richiesta di agevolazioni per la copertura finanziaria degli investimenti che hanno come obiettivo quello di favorire ed incrementare lo sviluppo dell’innovazione nelle piccole e medie imprese (PMI).

Per poter partecipare al bando il costo totale dell’investimento  non può essere inferiore a 30.000 euro.  L’ammontare dei costi deve risultare dal piano degli investimenti, che insieme al business plan,  devono essere allegati al  momento della presentazione della domanda.

Quando si parla di “investimenti in innovazione”, solitamente ci si riferisce a:

  • introduzione di prodotti,di servizi e di processi nuovi o migliorati: dal punto di vista tecnologico, produttivo, commerciale,organizzativo e gestionale
  • introduzione di prodotti,di servizi e di  processi  che migliorano l’efficienza produttiva
  • introduzione di prodotti,di servizi e di  processi  che migliorano l’impatto ambientale
  •  sviluppo di eco-innovazioni

Vediamo quali sono le modalità di accesso al bando Liguria e innovazione:

Leggi tutto

IMPRENDITORIA GIOVANILE: CALABRIA

Imprenditoria giovanile Calabria
Imprenditoria giovanile Calabria

Imprenditoria giovanile Calabria: il POR Regione Calabria 2007-2013 mette a disposizione 20 milioni di euro per l’imprenditoria giovanile. Possono accedere a queste agevolazioni le imprese costituite (ma non attive cioè le imprese che non hanno ancora comunicato l’inizio attività alla CCIAA) e le imprese costituende.

Sono escluse da queste agevolazioni le imprese che operano nel settore dell’agricoltura, della pesca, dell’acquacoltura, della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, dei trasporti, dell’industria carboniera, dell’industria della costruzione navale, dell’industria delle fibre sintetiche, nel settore delle esportazioni, nel settore.

Le agevolazioni per le imprese sono sotto forma di contributi a fondo perduto e coprono sia le spese per investimenti che le spese per i servizi reali.

Il piano degli investimenti può essere coperto dal contributo a fondo perduto fino al  70%; mentre le spese per i servizi reali possono essere coperte fino ad un massimo di 50.000 euro. vediamo come funzionano i contributi per l’imprenditoria giovanile in Regione Calabria.

Leggi tutto