REGIONE LAZIO: CONTRIBUTI ALLE RETI DI IMPRESE

Regione Lazio: contributi alle reti di imprese

 

La Regione Lazio concede contributi a fondo perduto alle reti di imprese. Ciò vuol dire che le imprese con sede operativa nella Regione Lazio che vogliono fare un contratto di rete possono beneficiare di contributi a fondo perduto.

Per poter accedere ai contributi le imprese devono essere iscritte al  Registro delle Imprese, essere in regola con il DURC e non trovarsi in situazioni di amministrazione controllata e/o di fallimento.

Le imprese possono dar vita ai contratti di rete  per la condivisione delle conoscenze, per  la razionalizzazione dei costi  e per la capacità di innovazione.

I contributi a fondo perduto della Regione Lazio finanziano: progetti per la creazione di contratti di  reti tra almeno 3 PMI con sede nella Regione Lazio: sono finanziati progetti di  investimenti di minino 50.000  euro fino a 200.000 euro;progetti per investimenti di innovazione da parte di imprese già in rete: sono finanziati progetti di investimenti di minimo 250.000 euro;progetti per investimenti in Ricerca & Sviluppo da parte di imprese già in rete: sono finanziati progetti di investimento di minimo 2 milioni di euro.

Possono accedere alle agevolazioni della Regione Lazio  le imprese che operano in tutti i settori economici ad eccezione del settore dell’agricoltura, della pesca, del commercio, della riparazione di autoveicoli, del trasporto e del magazzinaggio, della ristorazione, dell’alloggio, assicurativo-finanziario, immobiliare, noleggio, agenzie di viaggio e istruzione.

Le  spese coperte dal contributo sono:

  • spese per le  attività di consulenza
  • spese per l’acquisto e la sistemazione del suolo aziendale (nel limite del 10%)
  • spese per le opere murarie (nel limite del 30%)
  • spese per acquisto di macchinari
  • spese per acquisto di impianti
  • spese per acquisto di attrezzature
  • spese per brevetti
  • spese per programmi informatici
  • spese per il personale (solo per i progetti di Ricerca & Sviluppo)

Per accedere ai contributi a fondo perduto occorre predisporre il business plan e allegarlo alla domanda da spedire in via telematica a  Sviluppo Lazio. Il bando è a sportello ed è aperto da oggi fino al 30 giugno 2014 salvo esaurimento delle risorse finanziarie prima della scadenza.

 

REGIONE LAZIO:CONTRIBUTI ALLA CULTURA

Regione Lazio:contributi alla culturaLa Regione Lazio mette a disposizione risorse finanziarie sotto forma di contributi a fondo perduto per le organizzazioni che realizzano iniziative di teatro, di musica e di danza.

Per poter partecipare al bando le iniziative culturali devono avere come obiettivo o quello di innalzare il livello artistico dell’offerta di spettacolo; oppure devono avere come obiettivo quello della creazione di nuovo pubblico;oppure devono avere come obiettivo quello di favorire l’incontro, soprattutto dei giovani, con i nuovi linguaggi dello spettacolo; oppure devono avere come obiettivo quello di promuovere le eccellenze artistiche, archeologiche,storiche, ambientali e paesistiche del territorio, attraverso lo spettacolo.

 

Possono fare richiesta dei contributi a fondo perduto:

  •  le associazionii, costituite per atto pubblico o scrittura privata registrata,che svolgono attività continuativa e preminente nel campo dello spettacolo e della promozione culturale
  •  le fondazioni che svolgono attività continuativa e preminente nel campo dello spettacolo e della promozione culturale
  •  le cooperative che svolgono attività continuativa e preminente nel campo dello spettacolo e della promozione culturale
  • gli enti locali

I contributi a fondo perduto possono arrivare a coprire fino al 50% dell’ammontare dei costi necessari per realizzare l’iniziativa di teatro, di musica e di danza. I contributi a fondo perduto non possono superare i 200.ooo euro per iniziativa.

Le iniziative culturali per poter beneficiare delle agevolazioni devono avere le seguenti carattistiche:

  • essere state già realizzate nel passato da almeno 5 anni
  • avere rilievo nell’ambito della politica culturale della Regione Lazio da un punto di vista della qualità dei programmi realizzati, della loro diffusione, dal punto di vista delle caratteristiche artistiche e dal punto di vista del coinvolgimento degli artisti a livello nazionale ed internazionale
  • aver avuto, nelle precedenti edizioni, la partecipazione di ampie fasce di pubblico
  • avere avuto, nelle precedentiedizioni, un adeguato programma di comunicazione e di visibilità sui media
  • aver sviluppato, nelle precedenti edizioni, la conoscenza dei cittadini riqualificando e valorizzando il territorio regionale

La domanda può essere presentata da oggi fino al 28 maggio 2012e deve essere compilata utilizzando la procedura informatica messa a disposizione sul sito della Regione Lazio, all’interno della sezione focus on della home page. La stessa domanda in formato cartaceo deve essere spedita a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, alla Regione Lazio – Dipartimento Programmazione Economica e Sociale – Direzione Regionale Cultura, Arte e Sport – Area Spettacolo dal Vivo – DB 09 11 – Via Rosa Raimondi Garibaldi, 7 – 00145 Roma.

Per assistenza nella redazione e nella scrittura del progetto dell’iniziativa culturale puoi scrivare a staff@businessplanvincente.com oppure puoi telefonare allo 06.688.91.958 dal lunedì al giovedì dalle ore 10 alle ore 18, il venerdì dalle ore 10 alle ore 13 e 30.