Devi fare il Business Plan e stai cercando informazioniper capire se la tua idea di business “funziona” oppure no, ma non sai da dove iniziare?

 

 Se anche TU, come migliaia di italiani, hai avuto un’idea imprenditoriale e stai navigando in rete alla ricerca delle informazioni “giuste” che ti servono per scrivere il TUO Business Plan, allora continua a leggere questa lettera perchè quello che segue è la risposta alle tue domande!!

  Ciao, nel mondo l’Italia e gli italiani sono famosi per tante cose: qualcuno ha detto che siamo un popolo di “santi, navigatori e poeti”. Qualcun altro ha aggiunto che siamo anche un popolo “di eroi”. Non sappiamo se tutto questo è vero, ma ci fa piacere saperlo. Solo che, poi, nessuno ha detto un’altra cosa, che invece è sicuramente vera:

siamo anche un popolo di imprenditori!

 Eh si… e il fatto che tu stai leggendo questa lettera ne è la conferma! Perchè quando qualcuno legge qualcosa che ha a che fare con il Business Plan, significa che gli sta passando per la mente un’idea imprenditoriale, vuole realizzarla e sta cercando gli strumenti giusti per farlo. Perchè chi naviga in rete e cerca “Business Plan” o parole simili e/o correlate, non sta cercando “cani e gatti” e capita per sbaglio in un sito per fare il Business Plan. NO, sta cercando una cosa bene precisa: il punto di partenza di un’avventura! Non sappiamo se lo sai, ma l’Italia, da sempre, è caratterizzata da un forte dinamismo imprenditoriale. Una recente ricerca condotta dall’ISTAT (Istituto Nazionale di Statistica) afferma che nel nostro Paese il tasso di imprenditorialità è circa il 32%, un dato superiore al triplo della media europea. Questo significa che se nella media dei paesei europei dieci persone su cento decidono di fare impresa, in Italia queste persone sono trenta! Cioè: il triplo… Se questo non si chiama dinamismo imprenditoriale, non sappiamo davvero in quale altro modo chiamarlo!!! Quali conseguenze comporta un dato del genere? Cosa significa questa cosa? Significa, semplicemente, che nel nostro Paese ogni anno anno ci sono migliaia di persone che prendono coraggio e percorrono un’altra strada. Significa che ci sono migliaia di persone che non “si accontentano”, e ci vogliono provare. Significa che ci sono migliaia di persone che fanno investimenti per le loro aziende già avviate. Significa che ci sono migliaia di persone che hanno deciso di rischiare in prima persona, pur di raggiungere e vivere un sogno Questo sogno spesso è accompagnato da grandi sacrifici, perchè è un sogno che, per essere realizzato, richiede il 100% dell’impegno da parte della persona che ha deciso di sognare. E’ un sogno che, per essere vissuto, ha bisogno di “essere cullato” per tanto tempo. Perchè chi decide di “essere imprenditore” fa una scelta difficile che richiede il cambiamento della propria visione delle cose, soprattutto di quelle relative al lavoro. Vuoi sapere chi sono queste migliaia di persone che ogni anno prendono queste decisioni?

Sono le persone come Te!

  Persone che hanno in comune tantissime cose come la voglia di “andare oltre”; la visione molto ampia di alcune cose; la voglia di collaborare con altre persone; la voglia di dare un senso diverso alla loro vita. La voglia di concretizzare un loro sogno. Sono persone che molto spesso “partono da zero”, con pochissimi soldi e pochissimi altri mezzi, ma che sono animate dalla forza delle loro idee! Il nostro Paese è pieno di storie imprenditoriali di successo che hanno preso il via dal garage di una casa, oppure da un ufficio mezzo diroccato e, in molti casi, si sono trasformate in quello che in tutto il mondo è conosciuto come il “Made in Italy”! Molto spesso si tratta di persone che nella vita hanno fatto tutt’altro che l’imprenditore, prima di fare l’imprenditore. Ma poi hanno preso una decisione: si sono rimboccate le maniche e hanno iniziato a costruire qualcosa. E questo qualcosa hanno iniziato a costruirlo dall’inizio, mai dalla fine. E’ come costruire una casa: si parte sempre dal primo mattone, mai dal tetto!! E lo sai cos’altro hanno in comune imprenditori, neo-imprenditori e aspiranti imprenditori, oltre a quelle cose che abbiamo visto poco fa? Vivono tutti con una specie di ossessione! Ognuno ha la sua: l’imprenditore ce l’ha perchè deve effettuare nuovi investimenti per migliorare la performance della sua azienda già esistente. Il neo-imprenditore ce l’ha perchè alle prese con lo sviluppo e la crescita della sua nuova attività. L’aspirante imprenditore ce l’ha perchè ha in testa un’idea che vuole realizzare… Ognuno di loro ha un’ossessione diversa, ma ognuno di loro segue lo stesso percorso: si mettono seduti ad un tavolo, pensano, ripensano, prendono informazioni, analizzano dati, elaborano previsioni, fanno calcoli, disegnano scenari futuri e poi decidono di “fare”. Ma solo alcuni di loro fanno un’azione ben precisa per trasformare il sogno che hanno cullato tanto tempo, in qualcosa di veramente concreto. Fanno quello che (forse) stai per fare anche TU:

Scrivono tutti il Business Plan

  Si, esatto!! Scrivono tutti questo documento che è fondamentale per capire se un’idea è realizzabile, oppure deve essere seppellita in un cassetto… Infatti, la redazione del piano d’impresa è ormai diventato lo strumento più importante che un imprenditore, un neo-imprenditore o un aspirante imprenditore può scrivere per presentare la sua idea imprenditoriale a se stesso o a chiunque altro! Non è un caso se ogni volta che vai da qualcuno per chiedere dei prestiti, o ci vai per spiegare cosa vuoi fare, questo qualcuno ti chiede sempre, immancabilmente, di portare con TE il TUO Business Plan! Perchè questo qualcuno vuole capire bene, nel minimo dettaglio, cosa vuoi fare e come intendi farlo! Ti facciamo una domanda: se venisse da TE un imprenditore, un neo-imprenditore o un aspirante imprenditore e ti chiedesse denaro per finanziare la sua idea di business, TU cosa faresti prima di dargli i soldi che ti ha chiesto? Esatto… come minimo, gli chiederesti di spiegarti COSA ci deve fare con i TUOI soldi! Come minimo… Poi, visto che sei sicuramente una persona dotata di buon senso, gli chiederesti anche di mostrarti per filo e per segno un altro pò di cose, giusto? Perchè non ti accontenti di sapere che l'”idea è meravigliosa!”. No, tu vuoi capire tutto, fino alla fine, giustamente. Perchè ci sono i tuoi soldi di mezzo… E allora questa persona ti presenta un bel documento fatto a puntino e pieno di dati, ricerche, informazioni, statistiche e previsioni, TU lo leggi tutto quanto, lo studi con attenzione e alla fine decidi di concedere il denaro in prestito! Questo è, nè più nè meno, quello che fa qualsiasi finanziatore, potenziale socio, fornitore, banca, cliente o chiunque altro vuole avere informazioni su di TE e sulla tua azienda.

Tutti quanti Ti chiedono di presentare il Business Plan; ed è meglio se è fatto coi fiocchi!!

  Questo accade perchè il Business Plan è lo strumento più importante della pianificazione aziendale che ha a disposizone l’imprenditore, il neo-imprenditore o l’aspirante imprenditore per:

  • comunicare in modo chiaro, semplice e veloce qual è la sua idea imprenditoriale;
  • specificare cosa vuole fare e dove vuole arrivare inseguendo la sua idea imprenditoriale e quali sono, se ci sono, gli aspetti più “critici” dell’idea di business che gli è venuta in mente; 
  • presentare le persone che faranno parte della sua idea imprenditoriale, che ruolo avranno nell’ambito del progetto e cosa faranno in modo concreto per raggiungere gli obiettivi che sono stati  posti;
  • rappresentare, in modo organizzato, tutte le strategie che vuole mettere in atto per raggiungere gli obiettivi di breve, medio e lungo termine che ha scelto di raggiungere; 
  • “tradurre” la sua idea in numeri e dimostrare all’interlocutore che “funziona” oltre che dal punto di vista del mercato, anche dal punto di vista economico-finanziario (che è la cosa principale che interessa a qualsiasi finanziatore);
  • avere sempre a portata di mano una “bussola” per orientare il suo agire imprenditoriale evitando, quindi, di andare a sbattere contro gli scogli del mercato e della concorrenza;
  • sapere, in un ragionevole arco di tempo (giusto quello necessario per scrivere alcune cose…), se l’idea di business è fattibile sia dal punto di vista economico che dal punto di vista finanziario.

Questi sono solo alcuni dei motivi per i quali il Business Plan ha tutta questa importanza nell’ambito della vita di un imprenditore, di un neo imprenditore e di un aspirante imprenditore  e viene richiesto, praticamente, in qualsiasi occasione! Ma c’è un “piccolo” problema: il Business Plan è un documento abbastanza complesso da scrivere proprio perchè deve essere scritto secondo determinati parametri e secondo alcune regole. Purtroppo, moltissimi imprenditori, neo-imprenditori e aspiranti imprenditori non sanno cosa ci deve essere scritto dentro e, soprattutto, non sanno come devono essere presentate alcune informazioni. Per non parlare, poi, di come devono essere “tradotte” in numeri le parole! Questo è l’aspetto del piano d’impresa che mette in crisi la stragrande maggioranza degli imprenditori! E’ per questi motivi che abbiamo deciso di realizzare:

Come fare il Business Plan

      “Come fare il Business Plan” ti svela in modo semplice e concreto tutto quello che devi fare per scrivere il tuo Business Plan Vincente, prestando la dovuta attenzione alle cose che sono realmente importanti, senza perdersi in inutili chiacchere e teorie. Questo prodotto è stato realizzato da chi scrive professionalmente piani di business per conto dei propri clienti e conosce, quindi, le principali difficoltà che incontra un imprenditore, un neo-imprenditore o un aspirante imprenditore quando si trova di fronte al “foglio bianco”! Infatti, “Come fare il Business Plan” è stato scritto con un linguaggio facile, accessibile e corredato da tantissime immagini ed esempi, proprio per dare anche a TE la possibilità di scrivere il tuo piano d’impresa senza dovere necessariamente chiedere il parere di qualche consulente che ti costa migliaia di euro. Ma non solo:“Come fare il Business Plan” è stato realizzato in modo tale da farti capire immediatamente e senza tanti giri di parole se la tua idea imprenditoriale “funziona” oppure no! Questo è, infatti, uno degli aspetti più critici di fronte al quale si trova chiunque ha avuto un’idea di business: capire se l’idea funziona oppure se si tratta solo di una bella speranza! Perchè imbarcarsi in un’impresa senza speranza costa tempo, denaro ed energie. E allora, è meglio saperlo prima, se funziona oppure no… Ecco cosa trovi in questo prodotto:

  • che lavoro fanno veramente le banche? E perchè ci sono alcuni imprenditori che riescono a farsi prestare i soldi senza dare garanzie?;
  • perchè il Business Plan deve essere chiaro, razionale e **********? Quali vantaggi offre all’imprenditore e al finanziatore un piano di impresa che ha queste caratteritiche?;
  • il vero lavoro dell’imprenditore è quello di prendere decisioni. E sulla base di quali dati prende queste decisioni? Scopri la verità su cui sono basate le decisioni imprenditoriali;
  • scopri l’importanza che hanno gli obiettivi nell’ambito della gestione aziendale. Anche tu credi che l’obiettivo principale dell’impresa sia quello di fare profitto? Sbagliato… l’obiettivo principale è ************;
  • finalmente rivelata la “sequenza magica” che caratterizza le imprese degli imprenditori di successo!
  • la cosa fondamentale a cui deve puntare un imprenditore, non è tanto “creare” un’impresa. Per quello ci vuole poco…Quello a cui deve puntare un imprenditore di successo è creare un’impresa ***********;
  • perchè il vero scopo della redazione del Business Plan è quello di convincere qualcuno della bontà di qualcosa? Ecco svelate le vere motivazioni che stanno alla base di un Business Plan di successo;
  • al contrario di quanto si può pensare, le nuove aziende che entrano nei mercati spesso presentano prodotti che non sono totalmente nuovi! Scopri perchè anche TU puoi avere successo con un prodotto che non è “nuovo”;
  • credi anche tu che una casa automobilistica che produce e vende auto sportive di lusso, vende veramente un mezzo di trasporto? E TU, cosa vendi veramente?
  • scopri anche TU qual è il momento più cruciale e difficile della vita di un imprenditore e scopri, soprattutto, quali strategie puoi attuare per oltrepassarlo con successo;
  • scopri perchè la *********** è la cosa alla quale devi prestare maggiore attenzione nell’ambito della redazione del TUO Business Plan!
  • Il Business Plan è, in buona sostanza, una previsione. E tutte le previsioni sono soggette ad errore. Scopri come ridurre al minimo le possibilità di commettere errori di valutazione;
  • il piano economico-finanziario è la parte “tecnica” del Business Plan. Finalmente svelata la tecnica per scrivere un piano economico-finanziario a prova di finanziatore!
  • perchè un finanziatore deve valutare con estrema attenzione il ********* finanziario dei suoi clienti?
  • come fa un imprenditore, un neo-imprenditore o un aspirante imprenditore a conoscere una cosa fondamentale del suo business, e cioè QUANTO RENDE? Scopri le tecniche di analisi per sapere oggi quanto può rendere il tuo business domani;
  • scopri perchè un’idea di business deve essere economicamente conveniente e finanziariamente fattibile per essere portata avanti. Se la tua idea non ha queste caratteristiche allora ***********; 
  • i documenti del bilancio di previsione possono essere osservati da vari punti di vista: scopri perchè il punto di vista finanziario è quello più importante;
  • è veramente vero che “è meglio non avere debiti”?
  • per fare un Business Plan come si deve, servono competenze di finanza aziendale. Finalmente svelati i principi fondamentali della finanza aziendale su cui si basa la “struttura” del piano d’impresa;
  • quando fai il piano di copertura finanziaria dei tuoi investimenti, fai attenzione a non creare squilibri finanziari nella struttura finanziaria del tuo business; un finanziatore se ne accorge in pochi secondi, e non ti concede i finanziamenti!
  • perchè gli ******** di  lungo termine devono essere finanziati con ********* di lungo termine e gli ********* di breve termine devono essere finanziati con ********* di breve termine? Scopri la misteriosa verità sulla struttura finanziaria dell’azienda.

“Come fare il Business Plan” è corredato da tantissime immagini ed esempi per rendere il TUO apprendimento più semplice e rapido. In questo e-book non abbiamo dato nulla per scontato. Abbiamo voluto dare il meglio di noi, senza risparmiarci! E abbiamo realizzato, proprio per TE, questo e-book di 210 pagine che si leggono tutte d’un fiato e che sono la “chiave di volta” per chiunque deve scrivere il Business Plan! Ma questo non ci bastava! “Come fare il Business Plan” è corredato da un file in formato excel che contiene un vero e proprio piano economico-finanziario utilizzato nella prassi, per valutare se un’idea di business “gira” oppure no! E per aiutarti a comprendere fino in fondo tutti i passaggi necessari, abbiamo inserito anche un altro file, in formato word, che ti spiega passo passo, cella per cella, cosa devi scrivere nel file in formato excel in modo da ridurre a zero la possibilità di commettere errori! In sintesi: se stai cercando qualcosa che ti aiuta a fare il Business Plan della tua idea in modo semplice e chiaro ma allo stesso tempo rigoroso, allora sei nel posto giusto! Semplicità, infatti, non significa superficialità. E se hai navigato il nostro sito, sai di cosa stiamo parlando!!

Ci sono tanti “esperti” che sono bravissimi a rendere difficili le cose semplici. Noi, al contrario, preferiamo rendere semplici le cose difficili!

  Se hai avuto la pazienza di arrivare a leggere fino a questo punto, vuol dire che hai un interesse verso quello che ti abbiamo scritto finora e, probabilmente, ti starai facendo alcune domande:

Chi ha realizzato “Come fare il Business Plan”? Perchè dovrei fidarmi?

  Questa è una domanda sensata, e ti rispondiamo subito! “Come fare il Business Plan” è stato realizzato dai consulenti della Società Impresa Sviluppo & Management che opera nel mercato della consulenza alle imprese e della formazione professionale da circa dieci anni. In tutto questo tempo, il continuo contatto con gli imprenditori, i neo-imprenditori e gli aspiranti imprenditori è servito per capire quali sono le reali difficoltà che deve affrontare chi si trova a dover scrivere un Business Plan per una banca, per un potenziale socio o per chiunque altro. Ma questo è logico: un imprenditore deve fare bene il suo mestiere, e non gli è richiesto di essere anche un esperto di contabilità, di finanza aziendale, di marketing e di controllo di gestione! Solo che poi, nel momento in cui deve fare il Business Plan perchè deve andare in banca a chiedere dei finanziamenti, l’imprenditore ha solo due strade da percorrere. La prima è quella più sicura, ma anche la più costosa: chiama un consulente e gli chiede di fare il Business Plan. E poi gli paga la consulenza qualche migliaio di euro… La seconda strada è, invece, quella di decidere di avere le competenze di base (perchè bastano queste) e il Business Plan se lo scrive da solo (o da sola) investendo sicuramente del tempo, ma anche risparmiando un sacco di soldi! Si tratta di fare una scelta tra soldi e tempo, che sono le due risorse scarse per eccellenza!!

TU che scelta fai: tempo o soldi?

  Un consulente o un commercialista TI chiede anche migliaia di euro per fare il Business Plan della TUA idea imprenditoriale. Devi sapere, infatti che di solito i compensi che un professionsita ti chiede per fare il Business Plan sono una percentuale degli investimenti che devi realizzare. Questa percentuale è inversamente proporzionale all’ammontare degli investimenti da effettuare. Cosa significa? Supponi che devi fare un investimento di 500.000 euro. In questo caso la percentuale che ti chiede un consulente per scrivere il Business Plan è più bassa, visto che l’investimento è abbastanza alto: parliamo del 2-2,5%. Facendo due calcoli molto rapidi, farti fare il Business Plan da un professionsta ti costa 10-12.500 euro. Semplice… Poi, ci sono alcuni consulenti che chiedono anche molto di più, ma la media è questa. Affermiamo questa cosa senza il minimo rischio di essere smentiti, poichè stiamo parlando del nostro lavoro, e sappiamo bene quanti soldi chiediamo ai nostri clienti!!! Ed è per questo che abbiamo deciso di diffondere “Come fare il Business Plan” a quanti più imprenditori, neo-imprenditori e  aspiranti imprenditori possibile: sappiamo perfettamente che 10-12.000 euro (o molti di più) per pagare una consulenza non sono alla portata di tutti. E sappiamo che il dinamismo imprenditoriale di cui ti abbiamo parlato in precedenza, obbliga migliaia di persone ogni anno a fare il Business Plan. E sappiamo benissimo che tante persone rinunciano a fare il Business Plan, e quindi a realizzare il loro sogno, a causa dei costi proibitivi delle consulenze…

Ma questo non è giusto!

Non è giusto che un aspirante imprenditore ha un’idea di business eccezionale, ma spesso si trova nella triste situazione che non può tradurla in una vera e propria attività perchè non ha i soldi per pagare un consulente! Non è giusto che un imprenditore con l’azienda già avviata, deve realizzare dei nuovi investimenti e al costo (già abbastanza alto) degli investimenti stessi, deve aggiungere anche quelli del consulente. Non è giusto che, ogni volta che va in banca e questa gli chiede di portare il Business Plan, l’imprenditore sta (quasi) sempre in una condizone di ricatto, perchè il Business Plan “…non è fatto come si deve e non ci si capisce niente”! Ecco perchè abbiamo deciso di realizzare “Come fare il Business Plan”. Non lo facciamo per arricchirci, dato che i nostri guadagni provengono proprio dalle consulenze di cui ti abbiamo parlato poco fa, ma lo facciamo per dare un aiuto concreto a tutte quelle migliaia di persone come TE che, ogni anno, come dice l’ISTAT nella sua ricerca, si danno da fare per avviare un’iniziativa economica oppure per fare investimenti per un’impresa già esistente! Cosa contiene “Come fare il Business Plan“? Anche questa è una domanda sensata, e ti rispondiamo subito:

Ecco un esempio di quello che trovi:

  “…Lo Stato Patrimoniale previsionale è, invece, un documento all’interno del quale sono sintetizzati tutti gli investimenti e tutti i finanziamenti di cui la tua iniziativa economica ha bisogno per “funzionare”. Anche per lo Stato Patrimoniale, si tratta di avere a che fare con un semplice schema diviso anch’esso in due sezioni: nella sezioni sinistra (chiamata sezione del “dare”) ci sono gli investimenti, mentre nella sezione di destra (chiamata sezione dell'”avere”) ci sono i finanziamenti. Lo Stato Patrimoniale, quindi, si può sinteticamente rappresentare nel modo seguente:   Lo Stato Patrimoniale presenta qualche elemento di complessità in più rispetto al Conto Economico poichè i valori in esso contenuti possono (anzi: devono!!) essere osservati anche da un altro punto di vista che è molto più importante: ci riferiamo al punto di vista finanziario. Infatti, quando viene osservato da questo punto di vista, lo Stato Patrimoniale appare come l’insieme delle Entrate e delle Uscite Finanziarie dell’attività imprenditoriale. La comprensione di questo aspetto dello Stato Patrimoniale assume un ruolo fondamentale nella gestione complessiva dell’impresa soprattutto quando osserviamo l’azienda dal punto di vista del necessario equilibrio finanziario che occorre mantenere per farla sopravvivere nel tempo! Quando si osserva lo Stato Patrimoniale dal punto di vista finanziario, si entra a pieno titolo nell’ambito della finanza aziendale…Non ti deve spaventare il fatto che, nell’ambito della gestione aziendale, siano presenti i debiti come forma di finanziamento, poichè:   Cosa significa questa affermazione? Semplicemente, che i debiti fanno parte della struttura finanziaria dell’azienda… E in base a che cosa si stabilisce se un’azienda ha troppi debiti? Un’azienda che ha 100 milioni di euro di indebitamento è più a rischio di un’azienda che ne ha solo 100.000? Dipende, non è detto! La risposta a questa domanda ha a che fare proprio con la struttura finanziaria…”   Ovviamente, questo è solo un “assaggio” di quanto c’è scritto all’interno di questo e-book, unico nel suo genere! Al suo interno analizziamo insieme a TE tutti i passi che devi fare per scrivere un Business Plan a “prova di finanziatore”. Perchè quando un’idea è chiara e scritta bene, è esposta meglio ed è “tradotta” in numeri che “girano” e che quindi sono convincenti, si trasforma immediatamente in un’idea vincente!!! Questo è il percorso che hanno seguito, che seguono e che seguiranno tutti gli imprenditori di successo… E quanto costa “Come fare il Business Plan“? Questa è un’altra ottima domanda, e ovviamente ti rispondiamo con la semplice verità. Proprio perchè vogliamo che anche TU scrivi un Business Plan come si deve, e abbiamo deciso di darti anche una serie di informazioni aggiuntive che non sono richieste, ma che contribuiscono a creare il tuo Business Plan Vincente, abbiamo deciso di (s)vendere questo e-book alla ridicola cifra di 127 euro (+ IVA) !!

Si, hai letto bene… solo 127 euro!

Non ci sono altri numeri davanti al 4… Ti chiederai, forse, perchè abbiamo scelto di applicare un prezzo così basso ad un prodotto così completo. Ci sono vari motivi e sono tutti validi (almeno per noi)! Primo motivo: vogliamo dare anche a TE la possibilità di scrivere il Business Plan senza spendere migliaia di euro per un consulente. Secondo motivo: vogliamo diffondere le tecniche di redazione del Business Plan a quanti più imprenditori, neo-imprenditori e aspiranti imprenditori possibile perchè crediamo che è assurdo che qualcuno deve rinunciare alla sua idea per colpa dei costi di un consulente. Terzo motivo: lo facciamo perchè non è possibile andare da una banca (o chi per lei) a chiedere finanziamenti senza avere un minimo di competenza economico-finanziaria. Le banche non si accontentano delle chiacchere: vogliono vedere i numeri! Quarto motivo: lo facciamo perchè se vai da qualcuno e ti fai spiegare come fare il tuo Business Plan, questo qualcuno ti chiede comunque qualche centinaio di euro, solo per dirti cosa devi fare e come devi farlo. Poi, il Business Plan te lo devi compilare da solo (o da sola)! Noi ti diamo la stessa informazione per soli 127 euro…

Non hai ancora deciso?

  Va bene… ti diamo altri 2 motivi validissimi per farti comprendere in pieno il valore di questa incredibile offerta. Parliamo di 2 eccezionali BONUS che abbiamo creato appositamente per TE al fine di darti davvero tutti gli strumenti che ti servono per fare il Business Plan della TUA idea imprenditoriale. Stiamo, infatti, parlando del:

BONUS N° 1

MASTERMIND MASTERMIND: la praticissima MAPPA MENTALE per seguire tutto l’e-book con la massima tranquillità! MASTERMIND è lo strumento più efficace a TUA disposizione per seguire le logiche di redazione del Business Plan.

Nota Bene: questo BONUS è stato realizzato con l’obiettivo di rendere il TUO apprendimento il più semplice ed immediato possibile e quindi non è disponibile sul mercato.

 

Il BONUS che ti regaliamo vale almeno 97 euro!!!

 

E poi… ATTENZIONE!!! Ti regaliamo anche il:

BONUS N° 2

Un praticissimo file in formato excel, suddiviso in vari fogli di lavoro tra loro collegati con formule, calcoli e risultati automatici, che contiene tutto quello che devi avere per predisporre il piano economico-finanziario della tua idea di business. Questo file excel parte dall’inizio e arriva alla fine di tutto il processo di pianificazione triennale. Questo file contiene tutto il piano degli investimenti che devi realizzare; ti aiuta a calcolare gli ammortamenti degli investimenti e ti aiuta a fare il piano degli obiettivi di vendita con la stima dei ricavi per prodotto e totali.

Questo BONUS in formato Excel, completo di tutti i passaggi che devi fare e di tutti i calcoli automatici, vale almeno 350 euro!

Ma non ci basta, non è finita qui: abbiamo voluto proprio esagerare!!! Insieme all’e-book riceverai anche un altro file in formato Word all’interno del quale  c’è la spiegazione per filo e per segno di tutto quello che devi fare per inserire correttamente i valori all’interno del file excel che ti regaliamo!

  Te l’abbiamo scritto poco fa: non ci siamo risparmiati! E ci rendiamo perfettamente conto dell’incredibile offerta che ti stiamo facendo. Nessuno ti rivelerà mai la metà di quello che ti riveliamo noi, anche al doppio del prezzo: un consulente ti costa tra i 140 e i 300 euro l’ora (quelli nella “media”)! E in una sola ora, cosa pensi che riesca a dirti? Ecco perchè ti diciamo ancora una volta:

Approfitta ora di questa offerta!!!

  Perchè dovresti approfittarne ora e non tra qualche tempo? Non c’è nessun motivo in particolare: il prezzo di questo e-book rimarrà sempre lo stesso! Ma se per TE investire 127 euro (+ IVA) in un prodotto, con tutti i suoi BONUS, che ti regaliamo, e il cui valore supera abbondantemente i 450 euro, è un prezzo troppo alto, allora noi non possiamo, e non vogliamo, fare davvero niente per convincerti ad approfittare di questa offerta incredibile!

“…E cosa succede se acquisto l’e-book e non sono soddisfatto (o soddisfatta)?”

A questo proposito è giusto dirti che la legge italiana non prevede il diritto di recesso in caso di acquisto di prodotti digitali (DVD, E-book, Mp3 e altri) ma noi non siamo d’accordo con questa legge perché crediamo che questa sia una cosa poco corretta! E quindi, dato che vogliamo mantenere la scia di clienti soddisfatti (come accade off-line da circa dieci anni…), ti diamo lo stesso…

la nostra personale GARANZIA

“Soddisfatto al 100%!”

COME FARE IL BUSINESS PLAN è accompagnato dalla nostra personale e incondizionata

GARANZIA SODDISFATTO AL 100%.

Hai a disposizione non i soliti 10 giorni che la legge Italiana prevede per gli acquisti, ma ben 30 giorni per valutare il prodotto. Se per qualsiasi ragione non sarai completamente soddisfatto/a, allora ti rimborsiamo dei soldi che ci hai dato, trattenendoci una piccola parte per le spese di amministrazione pari a € 30.

Applicheremo la GARANZIA senza chiederti il perchè della tua scelta, poichè questa è una

GARANZIA REALE!

 

Si! Voglio approfittare di questa eccezionale offerta che mi state facendo!

Riceverò, come da vostri accordi e da vostro impegno:

  • L’ebook “Come fare il Business Plan”
  • L’eccezionale MASTERMIND
  • Il file excel per fare una pianificazione triennale
  • Il file word che spiega passo passo come usare il file excel

Paghi solo 127 euro + IVA

(totale IVA inclusa 154,94 euro  )

aa

Per acquistare subito con carta di credito o bonifico bancario compila il modulo qui sotto

frecce