SOCIETA’ IN ACCOMANDITA SEMPLICE (Sas)

La Società in Accomandita Semplice (Sas) si crea quando ci sono dei soci che pur mettendo dei capitali a disposizione per l’attività dell’impresa, non vogliono assumersene i rischi. Questo tipo di soci si chiamano “soci accomandanti”, i quali affidano i loro capitali ad altri soci, chiamati, “accomandatari”.

Nella Sas esistono quindi due categorie di soci:

  • i soci accomandanti: non possono amministrare la società nè possono concludere affari per suo conto. I soci accomandanti rispondono per le obbligazioni sociali entro i limiti della quota di capitale che hanno conferito. Questi soci partecipano agli utili e alle perdite in proporzione alle quote di capitale che hanno investito.
  • i soci accomandatari: sono responsabili in modo illimitato e solidale per le obbligazioni sociali , perchè ne rispondono anche  con il loro patrimonio personale. Questi soci amministrano la società e ne hanno la rappresentanza legale.

La Società in Accomandita Semplice (Sas) si costituisce con Atto Costitutivo e  Statuto  in cui vengono riportati:

  • la denominazione sociale con il nome di uno  o più soci accomandatari
  • la sede della società
  • le generalità dei soci accomandanti e dei soci accomandatari
  • le quote  di capitale  dei soci
  • i criteri di ripartizione degli utili e delle perdite

La Sas è una società che è “un mix” tra le caratteristiche delle società di persone e quelle delle società di capitali, perchè il socio accomandante è un “socio di capitale” che si limta ad apportre il capitale ma non partecipa in modo attivo alla gestione dell’impresa.

Questo tipo di società viene di solito costituita quando la compagine sociale è alquanto differenziata per competenze, disponibilità finanziarie e mansioni da svolgere.

Prima di scegliere questa forma giuridica è bene valutarne i vantaggi e gli svantaggi.

Società in accomandita semplice: vantaggi e svantaggi