CONTRIBUTI PER I CONTRATTI DI SVILUPPO

Contratti di sviluppo Contributi per i contratti di sviluppo:  il Fondo Sviluppo e Coesione  nell’ambito della nuova programmazione economica 2014-2020 mette a disposizione  250 milioni  di euro per le imprese PMI di tutta Italia che vogliono fare importanti investimenti. Ogni piano di investimento deve avere come obiettivo quello di incrementare il PIL del territorio e di creare nuovi posti di lavoro.Il business plan  per l’accesso ai contratti di sviluppo può comprendere:
  • uno o più progetti di investimento
  • oppure progetti di ricerca, sviluppo e innovazione,
  • oppure la realizzazione di infrastrutture di interesse pubblico
Possono presentare il business plan dell’investimento da realizzare sia le PMI italiane sia le PMI estere in forma singola o associata. Continue reading “CONTRIBUTI PER I CONTRATTI DI SVILUPPO”

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO: CAMPANIA

Contributi a fondo perduto CampaniaContributi a fondo perduto per la Campania al fine di valorizzare la dieta mediterranea come modello di sviluppo da promuovere  e da sostenere attraverso la valorizzazione degli aspetti sociali, economici, storico-culturali che la caratterizzano. Tutto ciò avverrà nell’ambito dell’EXPO che si terrà a Milano a partire dal 1° Maggio 2015. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta. A partire dal prossimo 23 Aprile 2015 tutte le imprese, in forma singola o associata, che hanno sede legale e operativa nella Regione Campania possono presentare business plan volti a promuovere la dieta mediterranea attraverso l’utilizzo dei prodotti tipici del territorio. Continue reading “CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO: CAMPANIA”

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER I COMUNI

Contributi  a fondo perduto per i comuniContributi a fondo perduto per i Comuni italiani che hanno una popolazione inferiore a 5 mila abitanti. Il Ministero delle Infrastrutture ha messo a disposizione dei Comuni italiani 100 milioni di euro sotto forma di contributi a fondo perduto al fine di sostenere programmi di sviluppo basati su spese rivolte a: Continue reading “CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER I COMUNI”

UMBRIA: CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO

Umbria Contributi a fondo perdutoUmbria:contributi a fondo perduto per le imprese che sostengono costi per promuovere e valorizzare il territorio dell’Umbria dal punto di vista turistico- culturale. Nell’ambito delle iniziative del POR 2007-2013 la Regione Umbria mette a disposizione per questa misura circa  300 mila euro. La Regione Umbria concede contributi a fondo perduto pari al 50% dell’importo complessivo alle imprese che hanno sede legale e operativa nel territorio (ad esclusione della città di Perugia e di Terni) e che vogliono porre in essere iniziative per  la promozione turistica e la valorizzazione del territorio umbro. Possono accedere ai finanziamenti previsti dal presente bando pubblico tutte le imprese che, regolarmente costituite alla data odierna,  intendono sostenere: Continue reading “UMBRIA: CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO”

FORMAZIONE GRATUITA

Formazione gratuita
Formazione gratuita
Formazione gratuita per tutti  i dipendenti degli enti religiosi che sono iscritti al Fondo Fon.der. Infatti al fine di migliorare le competenze e le abilità richieste nel mondo del lavoro il Fondo mette a disposizione dei propri iscritti  dei voucher gratuiti  per la formazione dei propri lavoratori occupati. In particolare possono accedere ai benefici previsti dalle nuove norme in materia di formazione gratuita le seguenti organizzazioni religiose: Continue reading “FORMAZIONE GRATUITA”

FINANZIAMENTI POR- FESR REGIONE LAZIO

Finanziamenti POR- FESR Regione LazioFinanziamenti POR – FESR Regione Lazio: 6 milioni di euro a disposizione delle imprese della Regione Lazio sotto forma di finanziamenti agevolati. Tutte le imprese della Regione Lazio che hanno necessità di finanziamenti possono accedere al Fondo POR – FESR per la copertura finanziaria fino ad un massimo di 2 milioni di euro per ciascun progetto di impresa. Possono accedere ai finanziamenti POR – FESR Regione Lazio tutte le imprese che hanno i seguenti requisiti: Continue reading “FINANZIAMENTI POR- FESR REGIONE LAZIO”

Business plan: tutto ciò che devi sapere per scriverne uno davvero efficace

business plan: cosa è e a chi serve?Quando si avvia un’azienda è di fondamentale importanza redigere il business plan per non incorrere in brutte sorprese!

Il business plan è un documento di pianificazione che determina gli obiettivi che l’imprenditore vuole raggiungere con la sua nuova impresa. Inoltre, indica la strategia che intende adoperare per raggiungerli e serve per evidenziare problemi e i pericoli che potrebbero presentarsi durante questo percorso.

Ma di solito, il business plan lo scrivi quando devi chiedere soldi a qualcuno (banca, enti statali o europei tramite bandi, finanziatori privati…). Se anche tu devi scrivere un business plan fatto davvero bene e che ti permetta di ottenere i soldi che stai andando a chiedere, aumentando di tantissimo le tue possibilità di successo, clicca qui per scoprire il nostro corso su come scrivere un business plan che sia davvero professionale, anche se sei una persona normale e non hai le competenze di un commercialista o di un contabile. Grazie a questo corso, migliaia di imprenditori hanno scritto dei business plan davvero efficaci e ad ottenere i finanziamenti che gli servivano.

Ma riprendiamo il discorso di cos’è un business plan esattamente. Esso viene creato per essere fornito agli intermediari finanziari (banche, finanziarie e assicurazioni), per aiutarli a valutare il rischio intrinseco delle attività della nascente impresa che, non avendo uno storico, è di difficile calcolo. In questo modo si agevola la pratica per la concessione di un finanziamento e il calcolo del premio, nel caso l’imprenditore volesse garantire alla sua azienda un’adeguata copertura assicurativa.

Tuttavia, l’importanza del business plan trascende l’utilizzo che ho appena menzionato in quanto si è visto, negli anni successivi la sua “invenzione”, che esso è fondamentale anche nella creazione dell’azienda e, successivamente, nel controllo di gestione dopo che l’impresa è stata avviata.

L’aiuto che dà questo documento dipende dal modo in cui esso viene redatto, che prevede un elenco di domande a cui si deve rispondere in modo sintetico, ma non troppo. Man mano che l’imprenditore si pone le domande, si accorgerà in automatico dei punti deboli della sua idea.

Elenco adesso le domande che ti devi porre nel caso tu voglia svilupparne uno. Tuttavia tieni presente che, nel caso desideri sfruttare il business plan per le start-up, ci sono alcuni accorgimenti di cui dovrai tenere conto e che non sono presenti in quello standard, questo a motivo di alcune leggi speciali di agevolazione per alcuni tipi di imprese nascenti.

Continue reading “Business plan: tutto ciò che devi sapere per scriverne uno davvero efficace”

START UP INNOVATIVE:AGEVOLAZIONI

Start up innative Smart & StartStart up innovative:agevolazioni concesse sotto forma di finanziamento agevolato (per le start up innovative del Nord e del Centro Italia) e sotto forma di contributo a fondo perduto (per le start up del Sud d’Italia) fino a 1 milione e mezzo di euro. Le agevolazioni alle start up innovative sotto forma di contributo  a fondo perduto sono incentivi pubblici erogati alle imprese e che non devono essere restituiti; mentre le agevolazioni per le start up innovative sotto forma di finanziamento agevolato sono mutui che devono essere restituiti ma senza interessi e sena il rilascio di garanzie reali da parte dei soci. Il Mise mette a disposizione delle start up innovative 200 milioni di euro attraverso il nuovo Bando Smart & Start che  copre le spese da sostenere per il 70%-80% . La copertura delle spese riguarda sia i costi per investimento sia i costi di gestione. Possono partecipare al Bando le start up innovative che prevedono programmi di investimento tra i 100.000 euro e 1 milione e mezzo di euro.  Continue reading “START UP INNOVATIVE:AGEVOLAZIONI”

CONTRIBUTI PER LE START UP INNOVATIVE:REGIONE LAZIO

Start up innovativeContributi per le start up innovative:Regione Lazio mette a disposizione delle agevolazioni sotto forma di contributi  a fondo perduto per sostenere progetti di  impresa realizzati da start up innovative che hanno sede operativa nella Regione Lazio. L’obiettivo del Bando è quello di sostenere la diffusione e lo sviluppo di START UP INNOVATIVE nel territorio regionale. Possono fare richiesta delle agevolazioni le imprese costituite da non più di 2 anni e imprese da costituire al momento della presentazione della domanda. Continue reading “CONTRIBUTI PER LE START UP INNOVATIVE:REGIONE LAZIO”

EXPO MILANO 2015:CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO

Expo Milano 2015:contributi a fondo perduto
Expo Milano 2015:contributi a fondo perduto
Expo Milano 2015: contributi a fondo perduto per le imprese della Regione Lazio che intendono promuovere il territorio partecipando all’Expo. La partecipazione all’Expo  Milano 2015 rappresenta per le PMI del Lazio un’opportunità per dare visibilità alle eccellenze produttive locali valorizzando le iniziative imprenditoriali di Roma e del Lazio. E non solo: la partecipazione all’Expo Milano 2015 è un ‘importante opportunità di business anche per gli operatori del settore del turismo che vogliono intercettare nuovi flussi turistici. Partecipando all’ Expo 2015 di Milano le PMI della Regione Lazio possono sfruttare anche le opportunità di business rappresentate dalla presenza di milioni di imprenditori che operano in mercati mondiali  valorizzando le eccellenze nel settore agroalimentare, le risorse ambientali, i parchi, i luoghi storici e luoghi di pregio dell’intero territorio regionale. Sono finanziati dal Bando progetti che hanno come obiettivo quello di promuovere la tradizione, la creatività e l’innovazione nell’ambito agroalimentare del territorio della Regione Lazio. Continue reading “EXPO MILANO 2015:CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO”