Finanziamenti PMI Regione Veneto: quali sono e come ottenerli

Finanziamenti PMI Regione Veneto: ecco come fareFinanziamenti PMI Regione Veneto: quali sono e come ottenerli? Sono finalmente arrivate le nuove agevolazioni in favore delle PMI della Regione Veneto che vogliono svilupparsi. La regione Veneto, infatti, ha stanziato da poco un interessante tipo di prestito in favore delle PMI aventi sede operativa e legale nella Regione Veneto ed operati nel settore del commercio, nel settore secondario e terziario e nel settore artigiano.

Possono accedere al bando e quindi beneficiare delle agevolazioni:

  •  PMI industriali;
  •  PMI artigiane;
  • PMI commerciali;
  • PMI di servizi.

Per poter accedere a queste agevolazioni le PMI devono essere attive e devono essere finanziariamente ed economicamente sane, ossia devono essere in grado di far fronte, alle scadenze previste, agli impegni finanziari assunti.

Nell’ambito dei Finanziamenti PMI Regione Veneto, non possono usufruire delle agevolazioni le imprese per le quali sussistono cause di decadenza e di sospensione. Non possono accedere a queste agevolazioni le imprese che sono in stato di liquidazione volontaria o che sono sottoposte a procedura concorsuale.

Finanziamenti PMI Regione Veneto: gli investimenti ammessi.

I finanziamenti PMI Regione Veneto che servono alla copertura finanziaria degli investimenti e che possono essere ammessi sono:

  • investimenti immobiliari: acquisto, ristrutturazione, rinnovo, trasformazione ampliamento ed adeguamento dei locali adibiti o da adibire all’esercizio dell’attività;
  • investimenti immobiliari:acquisto di terreni funzionali alla realizzazione di interventi di ampliamento dei locali adibiti o da adibire all’esercizio dell’attività;
  • investimenti immobiliari:interventi di ampliamento dei locali adibiti o da adibire all’esercizio dell’attività;
  • investimenti mobiliari: acquisto di impianti produttivi macchinari, attrezzature e hardware.
  • investimenti mobiliari:acquisto di arredi;
  • investimenti mobiliari:realizzazione e adeguamento di impianti tecnologici;
  • investimenti mobiliari:acquisto di automezzi targati e natanti ad esclusivo uso aziendale;
  • immobilizzazioni immateriali: spese connesse alla registrazione e acquisto di diritto di brevetto;
  • immobilizzazioni immateriali:sviluppo software;
  • immobilizzazioni immateriali:acquisto licenze software;
  • immobilizzazioni immateriali:riconoscimento di marchi di prodotto;
  • immobilizzazioni immateriali:acquisizione di know how e conoscenze tecniche non brevettate;
  • spese tecniche: spese di direzione lavori, studi, progettazioni e consulenze affidati all’esterno.

Le tipologie di progetto ammesse all’agevolazione in favore delle PMI sono:

  • ricapitalizzazione aziendale;
  • riequilibrio finanziario aziendale;
  • consolido passività bancarie a breve;
  • altre iniziative di supporto finanziario;

Per quanto riguarda le iniziative finalizzate alla realizzazione di investimenti il bando copre un ammontare minimo di 20.000 euro fino ad un massimo di 1.500.000 euro. La durata del finanziamento è:

  • per le operazioni immobiliari di minimo 36 mesi ad un massimo di 120 mesi ;
  • per le operazioni miste dai 36 agli 84 mesi;
  • per le operazioni dotazionali dai 36 ai 60 mesi.

Per quanto riguarda invece gli interventi di supporto finanziario la dotazione di capitale va da un minimo di 20.000 euro al un massimo di 350.000 euro. La durata minima del finanziamento è di 36 mesi fino ad un massimo di 60 mesi.

Le domande di agevolazione possono essere presentate continuativamente, essendo l’agevolazione “a sportello”

Per qualsiasi informazione relativa all’accesso alle risorse finanziarie e alla stesura del business plan puoi contattarci allo 06-688.91.958 oppure puoi scriverci una e-mail a: staff@businessplanvincente.com

Finanziamenti PMI Regione Veneto: ecco come fare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *