Lazio Creativo 2016 per start-up culturali

Lazio-Creativo-2016Lazio Creativo 2016. Nella splendida e suggestiva cornice ricavata all’interno del Chiostro del Bramante a Roma, sono state presentate le nuove linee guida del Bando “Lazio Creativo 2016”. Si tratta di un bando rivolto alla nascita e alla creazione di aziende start-up in ambito culturale.

Dopo l’iniziale introduzione del bando e dopo la presentazione di alcune idee di successo che hanno beneficiato dei finanziamenti della precedente edizione da parte dell’Assessore alla Cultura e alle politiche Giovanili, Lidia Ravera, la parola è passata direttamente al Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Il Presidente della Regione Lazio ha speso parole di elogio e di soddisfazione per i neo-imprenditori che sono riusciti ad aggiudicarsi i finanziamenti della precedente edizione. questi imprenditori sono quelli che sono riusciti dare avvio alla loro start-up.

Con la dovuta dose di orgoglio e felicità, vogliamo condividere il successo di alcuni nostri clienti che fanno parte dell’elenco di coloro che sono riusciti ad ottenere i finanziamenti. Questi nostri clienti hanno avviato la loro micro-azienda grazie a questo bando. Tutto ciò dimostra che quando le buone idee si incontrano con buone progettualità è davvero possibile trasformare il sogno di qualcuno in una realtà per tutti! Ovviamente, tutto questo si verifica con la complicità di un’Amministrazione Pubblica che funziona.

Continue reading “Lazio Creativo 2016 per start-up culturali”

Contributi a fondo perduto per le reti

Contributi a fondo perduto per le reti di imprese
Contributi a fondo perduto per le reti di imprese

Contributi a fondo perduto per le reti di imprese che operano nel settore del turismo. Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ha stanziato 8 milioni di euro sotto forma di contributi a fondo perduto.

Questi finanziamenti sono destinati a progetti di investimento da effettuare nel settore del turismo. L’obiettivo di questi finanziamenti è la promozione dei processi di integrazione tra le imprese turistiche attraverso lo strumento delle reti d’impresa.

I progetti che saranno preferito sono quelli rivolti alla riorganizzazione della filiera turistica, alla specializzazione e qualificazione del comparto turistico, e alla crescita della competitività del turismo nazionale nei confronti dell’estero.

Ovviamente, ogni progetto deve essere presentato in un apposito business plan. Chi può partecipare a questo bando? Chi può prendere i finanziamenti messi in campo? Vediamolo insieme.

Continue reading “Contributi a fondo perduto per le reti”

Microcredito

microcreditoMicrocredito alle imprese grazie ai soldi messi a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico tramite il Fondo di Garanzia per le PMI. Per questo obiettivo sono stati già stanziati 40 milioni di euro destinati alle imprese. A partire dal prossimo 1° Gennaio 2016 saranno stanziati altri 30 milioni di euro.

Ecco perché le imprese di nuova costituzione che hanno meno di 5 anni di “vita” possono utilizzare le risorse finanziarie del microcredito. Va detto che si tratta di agevolazioni concesse alle imprese in fase di start up sotto forma di finanziamento agevolato. La cosa interessante è che non serve il rilascio di garanzie reali. Quindi, questo significa che possono accedere al Microcredito anche coloro che non hanno nulla da dare in garanzia. Una cosa molto importante da dire è che il finanziamento agevolato ha una durata massima di 7 anni. Vediamo di cosa si tratta e cerchiamo di capire come fare per prendere i finanziamenti.

Continue reading “Microcredito”

Giovani imprenditori: come accedere ai finanziamenti

giovani imprenditoriGiovani imprenditori: il Ministero dello Sviluppo Economico ha messo in campo dei finanziamenti che sono rivolti ai giovani che hanno un’età compresa tra i 18 e i 29 anni. Hanno partecipato a questo progetto anche il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e le Regioni  Veneto, Emilia-Romagna, Lazio, Molise, Basilicata, Calabria, Sicilia.

Qual è la buona occasione da cogliere al volo? A  partire dalla metà del mese di Gennaio 2016  i giovani che vogliono avviare iniziative imprenditoriali possono accedere alla misura del SELFIEmployment.

Il Ministero dello Sviluppo Economico (Mi.S.E.) ha messo in campo ben 124 milioni di euro che sono rivolti ai giovani che vogliono fare impresa. Praticamente, si tratta di risorse finanziarie del Fondo Rotativo Nazionale promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. I finanziamenti sono concessi al tasso ad un taso agevolato pari allo 0% (zero per cento) senza il rilascio di garanzie reali. Vediamo meglio di cosa si tratta e quali sono le opportunità che possono essere utilizzate dai giovani.

Continue reading “Giovani imprenditori: come accedere ai finanziamenti”

Agevolazioni per la Regione Campania

Agevolazioni per la Regione Campania
Agevolazioni per la Regione Campania

Agevolazioni per la Regione Campania. Novità nell’ambito del Piano FESR Campania 2007/2013, Obiettivo Operativo 2.4 Credito e Finanza Innovativa. In base a questo bando la Regione Campania ha messo in campo ben 120 milioni di euro sotto forma di finanziamenti agevolati per le imprese della Regione Campania. L’obiettivo è quello di favorire la crescita competitiva delle PMI.

Possono partecipare al Bando le imprese che realizzano programmi di investimento nei seguenti settori:

  • settore industriale;
  • nel settore commerciale;
  • settore turistico e della valorizzazione del patrimonio artistico, culturale e naturalistico del territorio regionale. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Continue reading “Agevolazioni per la Regione Campania”

Agevolazioni alle imprese di Rieti

Agevolazioni alle imprese di RietiAgevolazioni alle imprese di Rieti: Il Mise nell’ambito della legge 181/1989 ha stanziato 10 milioni di euro per le imprese già costituite che intendono realizzare programmi di investimento in uno dei 44 Comuni di Rieti: Accumoli (solo grandi imprese), Amatrice (solo grandi imprese),Antrodoco, Ascrea, Belmonte in Sabina, Borbona(solo grandi imprese), Borgo Velino, Cantalice(solo grandi imprese), Casaprota, Castel di Tora, Castel Sant’Angelo, Cittaducale(solo grandi imprese), Cittareale, Colle di Tora, Coli sul velino, Concerviano, Contigliano, Fiamignano, Frasso Sabino, Greccio(solo grandi imprese), Labro, Leonessa (solo grandi imprese), Longone Sabino, Marcetelli, Micigliano (solo grandi imprese), Monte San Giovanni in Sabina, Monteleone Sabino, Montenero Sabino, Morro Reatino, Orvinio, Paganico Sabino, Petrella Salto, Poggio Bustone, Poggio Moiano, Poggio Nativo, Poggio San Lorenzo, Posta (solo grandi imprese), Pozzaglia Sabina, Rieti (solo grandi imprese), Rivodutri, Rocca Sinibalda, Scandriglia, Torricella in Sabina e Varco Sabino.

L’obiettivo del Bando è quello di consolidare il tessuto imprenditoriale di queste aree reimpiegando e riqualificando i lavoratori che al momento sono fuori dal mercato del lavoro.

In particolare possono accedere al Bando imprese che intendono realizzare progetti di investimento superiori a 1 milione e mezzo di euro.

Continue reading “Agevolazioni alle imprese di Rieti”

Contributi a fondo perduto per Rieti

Contributi fondo perduto Rieti
Contributi fondo perduto Rieti

Contributi a fondo perduto Rieti. Ecco i nuovi contributi a fondo perduto per le imprese che investono in programmi di ricerca e innovazione tecnologica nei Comuni di Rieti.

Infatti, grazie a questo nuovo bando, la Regione Lazio ha stanziato 4.500.000 euro per sostenere programmi di Investimento, Ricerca e innovazione Tecnologica Finalizzata delle Micro, Piccole, Medie Imprese (MPMI).

Il bando, inoltre, sostiene anche la creazione di Start-up nell’ambito del progetto di riconversione e riqualificazione industriale del Sistema Locale del Lavoro di Rieti (SLL Rieti).

Possono accedere al Bando solo alcun comuni della Regione Lazio. Vediamo quali.

Continue reading “Contributi a fondo perduto per Rieti”

Fare il business plan per aprire un affittacamere

Aprire un affittacamere: come si fa il business plan
Aprire un affittacamere: come si fa il business plan

Aprire un Affittacamere: un’idea di business che scelgono tantissime persone che vogliono ottenere un reddito dalla loro casa. 

Come si deve procedere per aprire un affittacamere? Quali sono gli investimenti da realizzare? Quali sono i costi di gestione che devi affrontare? Al giorno d’oggi, vale ancora la pena aprire un affittacamere?

Queste sono tutte domande sacrosante che si pone chiunque ha deciso di aprire un affittacamere. Perché, parliamoci chiaro: sarà anche vero che si tratta di mettere a “reddito” la casa che hai in città, a mare o in montagna. Ma si tratta pur sempre di un’attività economica che, come tale, implica qualche rischio. 

E, allora, per limitare il rischio, sarà meglio vederci chiaro sin dall’inizio! 

Continue reading “Fare il business plan per aprire un affittacamere”

Brevetti: contributi a fondo perduto

Brevetti
Brevetti

Brevetti: ecco i contributi a fondo perduto messi a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico (M.I.S.E.).

Il MI.S.E. infatti, mette a disposizione 30,5 milioni di euro  per la valorizzazione economica dei brevetti presentati da micro, piccole e medie imprese.

L’obiettivo del bando è quello di favorire lo sviluppo di una strategia brevettuale e l’accrescimento della  capacità competitiva delle imprese. Questo obiettivo viene perseguito attraverso la concessione e l’erogazione di incentivi per l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla valorizzazione economica di un brevetto in termini di redditività, produttività e sviluppo di mercato.

Possono accedere al Bando  le imprese che hanno la sede legale e la sede operativa in Italia. Queste imprese devono essere iscritte al Registro delle Imprese e devono avere una serie di requisiti. Vediamo quali sono i requisiti per poter accedere al bando.

Continue reading “Brevetti: contributi a fondo perduto”

Contributi Sardegna: ecco i contributi per le cooperative della Sardegna

Contributi Sardegna per le cooperative

Contributi Sardegna: sono appena arrivati nuovi contributi per le cooperative che operano in Regione Sardegna. L’Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale della Regione Sardegna ha messo a disposizione delle società cooperative  sarde nuove risorse finanziarie sotto forma di contributi a fondo perduto destinati al potenziamento e rafforzamento economico delle strutture . I contributi a fondo perduto sono strumenti finanziari concessi alle cooperative a fronte di progetti di investimento e sono agevolazioni che non vanno restituite.

Continue reading “Contributi Sardegna: ecco i contributi per le cooperative della Sardegna”