FRANCHISING: CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO

Franchising contributi a fondo perduto
Franchising contributi a fondo perduto

Franchising: contributi a fondo perduto per le ditte individuali, le società di persone o le società di capitali che vogliono svolgere un’attività in franchising.

Per accedere ai contributi a fondo perduto per il franchising le imprese devono:

  • essere costituite ma non avviate
  • avere la forma giuridica di ditta individuale, o di Snc, o di Sas, o di Srl o di Sapa o di SpA
  • essere composte da una maggioranza di soci non occupata e residente in Italia da almeno 6 mesi al momento della presentazione della domanda
  • avere sede legale e operativa in Abruzzo, o in Molise, o in Basilicata, o in Puglia, o in Campania, o in Sicilia o in Sardegna o in Calabria.

Cosa devi fare per ottenere i contributi per il tuo Franchising? Continua a leggere l’articolo.

Franchising contributi a fondo perduto: ecco come fare

E’ possibile presentare un business plan con i seguenti Franchisor convenzionati: Camomilla, La Caveja, Cellulopoli, Claro, L’Erbolario, K2 Chocolate, Mail Boxes Etc, Materassi & Materassi, Mercatino, Professionecasa, Rossosapore, Natura Sì, Scorpionbay e Yogurtlandia.

Le agevolazioni sono concesse per il 50% sotto forma di contributo a fondo perduto e per il restante 50% sotto forma di finanziamento agevolato da restituire in 7 anni. La differenza tra un contributo a fondo perduto e un finanziamento agevolato è molto semplice. Quando lo Stato ti concede un contributo significa che ti regala, letteralmente, i soldi che ti sta dando. Ovviamente, per ottenere un contributo di questo tipo, devi possedere alcuni requisiti.

Quando, invece, lo Stato ti concede un finanziamento agevolato, significa che ti presta i soldi e tu glieli devi restituire ad un tasso di interesse inferiore rispetto a quello di mercato. In pratica, se il tasso di interesse delle banche è del 5%, lo Stato ti presta i soldi ad un tasso del 2& (per esempio).

Le agevolazioni concesse sotto forma di contributo a fondo perduto e finanziamento agevolato coprono sia le spese per gli investimenti (anche fino al 100%) sia una parte delle spese di gestione.

Ad oggi le risorse finanziarie sono disponibili e pertanto è possibile presentare la domanda di accesso alle agevolazioni. Alla domanda di accesso va allegato il business plan dell’iniziativa imprenditoriale in franchising che si intende avviare.

Se vuoi scrivere il business plan della tua idea in modo semplice, chiaro e professionale, allora clicca sull’immagine:

 

Se invece preferisci avere l’assistenza di un nostro consulente, puoi contattarci allo 06-688.91.955 oppure puoi scriverci una email a: staff@businessplanvincente.com

________________________

Per noi il tuo parere è molto importate poiché ci serve per offrire un servizio di qualità ai navigatori del nostro sito. Se hai trovato utile questo articolo oppure lo hai trovato interessante, allora clicca “mi piace” con il tuo profilo Facebook e condividilo all’interno della tue rete Linkedin.

Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *