CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER BAR E RISTORANTI

Contributi a fondo perduto per bar e ristorantiContributi a fondo perduto per bar e ristoranti sono concessi agli imprenditori che vogliono avviare un’attività in questo settore. Infatti il Ministero dello Sviluppo mette a disposizione contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati da un minimo di 25.000 euro ad un massimo di 129.000 euro.

Possono accedere a queste agevolazioni aspiranti imprenditori che al momento della presentazione della domanda risultano essere NON OCCUPATI e residenti in Italia da almeno 6 mesi.

Queste agevolazioni sono volte a favorire l’ autoimpiego e a creare ditte individuali, o società in nome collettivo (Snc), o società in accomandita semplice (Sas).

Le agevolazioni coprono:

  • per il 70-80% le spese per investimenti
  • per il 20-30% le spese di gestione

Le spese per investimenti ammesse dal bando sono i costi per l’acquisto di:

  • Mobili e arredi
  • Cantine frigo
  • Carrelli e mobili di servizio
  • Carrelli caldi e refrigerati
  • Armadi frigo e abbattitori
  • Forni professionali
  • Impastatrici e lievitatori
  • Attrezzature cucina: mixer, grattugie, pelapatate, tagliaverdure, tritacarne,etc
  • Friggitrice
  • Centrifughe
  • Frullatore
  • Piastre grill
  • Granitori multifunzionali
  • Spremiagrumi
  • Tritaghiaccio
  • Macchine per caffè
  • etc

Le spese di gestione ammesse dal bando sono:

  • costi per l’affitto
  • costi per l’acquisto degli alimenti
  • costi per le utenze
  • costi per il personale
  • costi per le pulizie
  • costi di manutenzione
  • costi di pubblicità
  • costi amministrativi
  • etc

Per accedere ai contributi a fondo perduto  e alle agevolazioni:

  •  le ditte individuali, al momento della domanda, devono risultare non ancora costituite;
  •  le Società in nome collettivo e le Società in accomandita semplice, al momento della presentazione della domanda, devono essere costituite ma non avviate

Alla domanda di richiesta delle agevolazioni occorre allegare il business plan del ristorante e del bar che si vuole avviare. Per scrivere il business plan puoi seguire questo modello:

http://www.businessplanvincente.com/business-plan

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 thoughts on “CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER BAR E RISTORANTI

  1. Io ho una situazione un po intrigata ho l’attività di bar storica da 35 anni che stavo rilevando dai miei genitori in ditta individuale, ma nel luglio scorso a preso fuoco e adesso mi trovo in grossa difficolta con quello che mi da l’assicurazione non riesco a riaprire l’attività dovendo fare tutto nuovo e con le normative vigenti sono costretto a sostituire tutto essendo l’attività del 1986 . Le chiedevo se e possibile fare la richiesta a fondo perduto per questa situazione .grazie

  2. salve ,ho in mente un progetto un po’ ambizioso e un po’ costoso.ho l’intenzione di aprire un bar in germania in cui vengano venduti prodotti siciliani o cmq italiani.è possibile attingere ai fondi per una attività all’estero che ha come fine la rivendita di prodotti del nostro paese ?magari pendando al bar come satellite di una società in italia?grazie

    1. Ciao Carmelo,

      in linea di massima i bandi nazionali non finanziano attività da aprire all’estero poiché uno dei requisiti dei bandi medesimi è la territorialità (italiana) della sede (legale e operativa). Potresti, però, fare una telefonata al Ministero dello Sviluppo Economico e chiedere informazioni più dettagliate.

      Spiacente per non esserti stati di grande aiuto.

  3. Salve, sono un ragazzo 20 enne di Verona, un paio di settimane fa ho ricevuto un’offerta da parte di un mio amico che vorrebbe vendere il suo ristorante, i costi vanno intorno ai 120.000 €. C’e qualche finanziamento per le attività già avviate?

    1. Ciao Marian,

      per rispondere a questa domanda avrei bisogno di qualche informazione in più come, per esempio, la localizzazione dell’iniziativa, quanti soldi ci metti di tasca tua e un altro po’ di cose. Se credi puoi scriverci una e-mail a questo indirizzo: staff@businessplanvincente.com e proveremo a darti qualche risposta più esaustiva.

  4. Salve sono un giovane campano di 25 anni che avrebbe interesse ad avviare un’attività di bar , sto cercando da diversi giorni informazioni su finanziamenti a fondo perduto o cose simile che potrebbero aiutarmi ad avviare quest’attività, ma non ho trovato niente di chiaro su quali potrebbero essere le opportunità che sono disponibili o che sono aperte… Potreste aiutarmi ad avere qualche informazione più dettagliata sulle opportunità che sono disponibili ( se ci sono )…

  5. Buongiorno, sono gestore con mia moglie di ristorante.
    la societa fra i due è sas con la percentuale maggiore a lei, vorrei sapere se sono previsti finanziamenti e come accedervi. (ah io ho 33 anni e lei 29)
    grazie

    1. Ciao Samuele,

      purtroppo non saprei cosa risponderti poichè le informazioni che mi hai scritto sono davvero poche!
      Per darti una risposta più esaustiva, infatti, ho bisongo di sapere dove risiedi, il codice ATECO della tua attività e una serie di altre informazioni che, al momento, non ho.

      Se credi, puoi contattarci scrivendo una mail a:

      staff@businessplanvincente.com

      oppure chiamando lo 06-688.91.958

  6. Salve,
    potrei avere informazioni su possibili contributi/finanziamenti per l’apertura di un ristorante ad alghero (ss). Società individuale (il proprietario avrebbe 40 anni) o per una srl (il tipo di società da formare la si deciderà in base alle diverse possibilità che ci si prospettano).
    Ringrazio in anticipo per l’aiuto.
    saluti
    Debora

  7. ciao,
    volevo sapere se impiantassi pannelli fotovoltaici e autoproducessi alcune materie prime (ad esempio pane e pasta), avrei accesso a qualche finanziamento a fondo perduto?.

    1. Ciao Giovanni,

      alcune leggi di finanza agevolata pubblica facilitano l’accesso al finanziamento se si ha a che fare con fotovoltaico e/o con le energie rinnovabili ma non so cosa dirti di preciso perchè non so da dove scrivi (i contenuti dei bandi variano al variare di alcuni parametri tra cui la localizzazione geografica) e non conosco una serie di informazioni che sarebbero utili per darti una risposta più esaustiva.

  8. salve,
    sul sito del ministero del bando non c’è traccia, dove posso trovarlo? si può rilevare un’autorizzazione esistente (anche se non finanziabile) e finanziare attrezzature e costi di gestione? grazie mille

    pasquale

    1. Ciao Pasquale,

      questi fondi sono gestiti da Invitalia. Il bando copre per circa il 70%-‘80% l’acquisto di beni strumentali e il restante 20% -30% i costi di gestione.
      L’avviamento non è un costo coperto dall’agevolazione.

        1. Ciao Michele,

          grazie per il contributo che hai dato al nostro BLOG, ma faresti meglio ad informarti TU, prima di lasciare certi commenti.
          Mi riferisco al “Piano-Lavoro, decreto n° 76/2013″, convertito in legge e pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 22/08/2013.

          I bandi sono stati rifinanziati per complessivi 80 milioni. Se, poi, INVITALIA non ne da notizia, non ne conosciamo il motivo e, soprattutto, non ne abbiamo responsabilità.

      1. scusate ancora,
        ma anche sul sito di invitalia non si parla di bandi specifici per bar e ristoranti, e gli aiuti per autoimprenditorialità e microimpresa risultano bloccati, avreste un link preciso a cui fare riferimento?
        grazie ancora
        pasquale

        1. Ciao Pasquale,

          in merito al rifinanziamento del “MICROIMPRESA” e dell’ “AUTOIMPRENDITORIALITA'” puoi fare riferimento al “Piano-Lavoro, decreto n° 76/2013. Successivamente, il 22/08/2013, in Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il riferimento al rifinanziamento dei bandi di cui hai scritto.

          Più di una persona ci ha sottolineato quanto da te specificato, ma noi ci atteniamo ai riferimenti normativi della Gazzetta Ufficiale; rifinanziamento per complessivi 80 milioni di euro divisi tra i vari bandi. Oltre a quanto scritto in Gazzetta Ufficiale, sinceramente, non so cosa altro dire…