CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA

Contributi a fondo perduto per l' innovazione tecnologicaContributi a fondo perduto per l’innovazione tecnologia: per le imprese che fanno investimenti in innovazione. Questi contributi a fondo perduto rientrano nella misura dell’autoimprenditorialità prevista dal D.Lgs 185/2000- Titolo I che stabilisce che le imprese che fanno in investimenti in innovazione tecnologica possono richiedere delle agevolazioni sotto forma sia  di contributo a fondo perduto (50%) sia sotto forma di finanziamento agevolato(50%) per un importo massimo pari a 516.000 euro. Il contributo a fondo perduto e il finanziamento agevolato coprono tra  il 60% e il 90% dell’ammontare degli investimenti. Questo range dipende da una serie di fattori tra cui la localizzazione dell’investimento (se è al Nord o al Centro o al Sud dell’Italia) e dal grado dell’innovazione tecnologica. Possono presentare la domanda:
  1. le imprese di nuova costituzione: la cui maggioranza dei  soci e del capitale sociale è rappresentata da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni
  2. le imprese costituite da almeno 3 anni al momento della presentazione della domanda: la cui maggioranza dei  soci e del capitale sociale è rappresentata da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni
Sono ammesse al bando le imprese sotto forma di Snc, Sas, Srl, SpA e di cooperativa di produzione e lavoro con sede legale ed operativa nel territorio nazionale. Per accedere ai contributi occorre presentare la domanda e allegare il business plan in cui vengono messi in evidenza i punti di forza e i punti di debolezza derivanti dall’innovazione tecnologica oggetto dell’investimento. Il bando è a sportello e rimane quindi aperto fino ad esaurimento delle risorse finanziarie. Per assistenza nella redazione del business plan e nella compilazione della domanda da presentare per l’accesso al contributo scrivi a staff@businessplanvincente.com oppure telefona allo 06.688.91.958 dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 14 alle ore 18 e fissa un appuntamento con uno dei nostri consulenti.    

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER IL TURISMO

Contributi a fondo perduto per il turismoContributi a fondo perduto per il turismo: nell’ambito delle agevolazioni volte a favorire l’autoimprenditorialità, Invitalia mette a disposizione degli imprenditori incentivi  sotto forma di contributi a fondo perduto e sotto forma di finanziamenti agevolati. Infatti, gli imprenditori che vogliono investire nel settore del turismo possono utilizzare i contributi e le agevolazioni messe a disposizione di Invitalia per coprire  l’ammontare degli investimenti a programma. Le agevolazioni possono arrivare ad un massimo di 516.000 euro e coprono:
  1. l’80-90% del piano degli investimenti nelle Regioni del Sud Italia
  2. il 60-70% del piano degli investimenti nelle Regioni del Nord-Centro Italia
Possono accedere al bando: 1) le imprese già costituite sotto forma di Snc, Sas, Srl, SpA, SapA e società cooperative di produzione e lavoro 2) le  imprese in fase di start up sotto forma di Snc, Sas, Srl, SpA, SapA e società cooperative di produzione e lavoro la cui maggioranza dei soci è rappresentata da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni residenti in Italia al momento della presentazione della domanda. Per accedere ai contributi a fondo perduto occorre presentare il business plan dell’idea di business da sviluppare nel settore del turismo. Il piano di business deve descrivere dettagliatamente l’organizzazione aziendale, il mercato di riferimento, il servizio turistico offerto, il piano degli investimenti con la relativa copertura finanziaria, la stima degli obiettivi di vendita e la previsione dei costi di gestione. Il bando è “a sportello” e la domanda si può presente sempre che ci sia la disponibilità delle risorse finanziarie. Per assistenza nella redazione del business plan fissa un appuntamento con uno dei nostri consulenti scrivendo a staff@businessplanvincente.com  oppure telefonando allo 06.688.91.958.  

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER IL SUBENTRO DEI GIOVANI

Contributi  a fondo perduto per il subentroContributi a fondo perduto per il subentro dei giovani imprenditori  all’interno di  aziende avviate da almeno 10 anni. I contributi a fondo perduto, pari a 5 milioni sono messi a disposizione dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, attraverso Italia Lavoro, hanno come obiettivo quello di favorire il ricambio generazionale all’interno delle aziende.
Possono presentare la domanda i giovani di età non superiore a 35 anni che subentrano ad un imprenditore con età superiore ai 55 anni e presente nella compagine sociale da almeno 5 annimediante:
  • acquisizione dell’intera azienda
oppure
  • acquisizione di una quota  di capitale superiore al 51% del capitale sociale
Per poter beneficiare del contributo a fondo perduto il giovane imprenditore subentrando nell’impresa deve assumere il ruolo di rappresentante legale e /o amministratore dell’azienda rilevata. La domanda di accesso al contributo può essere presentata  solo dopo aver fatto il trasferimento delle quote.
Il contributo a fondo perduto va da un minimo di 5.000 euro ad un massimo di 10.000 euro in base  all’importo indicato nell’atto di cessione :
  • un contributo  a fondo perduto pari a  5.000 euro per ogni trasferimento d’azienda il cui importo è  compreso tra i 10.000 euro e i  e 29.999,99 euro
  • un contributo a fondo perduto pari a  10.000 euro per ogni trasferimento d’azienda il cui importo è  uguale o superiore a  30.000 euro
Possono fare richiesta del contributo a fondo perduto le micro e le piccole imprese costituite esclusivamente in forma di ditta individuale, società in nome collettivo o società in accomandita semplice che al momento della presentazione della domanda:
  • hanno sede legale e operativa nel territorio nazionale
  • esistono da almeno 10 anni al momento del subentro del giovane imprenditore
  • sono in regola con gli adempimenti amministrativi, fiscali e previdenziali
La domanda di accesso al contributo con allegato il business plan  può essere presentata da oggi fino al giorno 31/12/2013, salvo esaurimento delle risorse finanziarie. La richiesta va effettuata on line attraverso il sito di Italia Lavoro.
Per assistenza nella compilazione della domanda e nella redazione del business plan scrivi a staff@businessplanvincente.com oppure  fissa un appuntamento con uno dei nostri consulenti telefonando allo 06.688.91.958 dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 14 alle ore 18.