CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LA SICUREZZA

 

Contributi a fondo perduto per la sicurezza a tutte le imprese che fanno investimenti per migliorare il livello di salute e di sicurezza sul lavoro. L’INAIL mette a disposizione delle imprese 155 mila milioni di euro sotto forma di contributi a fondo perduto.

La copertura finanziaria da parte dell’INAIL è pari al 50% dell’ammontare degli investimenti a programma, fino ad un massimo di 100.000 euro. Ciò vuol dire che per un ammontare di investimenti in sicurezza pari a 200.000 euro, l’INAIL concede il contributo a fondo perduto per la metà dell’importo dell’investimento e cioè per un ammontare pari a 100.000 euro.

Il programma degli investimenti deve avere come obiettivo la riduzione, o l’ eliminazione o  la prevenzione delle cause di infortunio o di fattori di rischio nei luoghi di lavoro.

Possono accedere al bando tutte le imprese che al momento della presentazione della domanda hanno i seguenti requisiti:

  • iscritte al registro delle imprese della CCIAA
  • in regola con il DURC

Per poter accedere alla copertura finanziaria dell’ INAIL, le spese per gli investimenti devono essere riferite a progetti  di investimento non ancora realizzati e non in corso di realizzazione alla data del 14 marzo 2013.

Il contributo a fondo perduto non copre le  spese per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale; le spese per l’acquisto di impianti per l’abbattimento di emissioni o di rilasci nocivi all’esterno degli ambienti di lavoro, o comunque qualsiasi altra spesa mirata esclusivamente alla salvaguardia dell’ambiente; le spese per gli adempimenti inerenti la valutazione dei rischi di cui agli artt. 17, 28 e 29 del d. lgs. 81/2008; le spese per la manutenzione ordinaria degli ambienti di lavoro, di attrezzature, macchine e mezzi d’opera; le spese per l’ adozione e/o le certificazione di sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) relative ad imprese senza dipendenti; le spese per il mero smaltimento dell’amianto (lo smaltimento è ammesso solo nel caso in cui l’intervento rientri in un progetto complessivo volto al miglioramento delle condizioni di salute dei lavoratori dell’azienda nel quale è compresa la rimozione dell’amianto ad esempio presente in coperture, per coibentazione e similari).

Le domande complete del business plan in cui si descrive  il programma degli investimenti devono essere inviate on line tramite il sito dell’ INAIL entro il 14 marzo 2013.

Per assistenza nella redazione del programma degli investimenti e nella compilazione della domanda scrivi a staff@businessplanvincente.com  oppure chiama allo 06.688.91.958 e fissa un appuntamento con uno dei nostri consulenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 thoughts on “CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LA SICUREZZA

  1. Buongiorno,
    io e la mia compagna vorremmo gestire una sala da ballo con ristorante al momento vuota.
    Per allestirla completa di tavoli,sedie,forno,friggitrice ecc ecc.insomma ….. tutto.
    Di questo si può chiedere un prestito ?
    La ringrazio anticipatamente
    Michele

    1. Ciao Michele,

      se ti riferisci alla possibilità di prendere dei contributi con il bando di cui parliamo in questo articolo, devo dirti che il bando stesso è riferito ai soli investimenti in sicurezza.

      Se invece vuoi sapere se ci sono fondi per la tua idea, fai un giro nel sito di INVITALIA e cerca il bando “LAVORO AUTONOMO” oppure il “MICROIMPRESA” e verifica la sussistenza di tutti i requisiti di ammissibilità, tra cui il codice ATECO. Se è tutto ok, non ti resta che scrivere il business plan della tua idea e allegarlo alla domanda di finanziamento di INVITALIA.

      Se non sai come fare il piano di business, clicca qui:

      http://www.businessplanvincente.com/prodotti/come-fare-il-business-plan

      E’ la GUIDA PRATICA che sta aiutando tantissimi imprenditori a scrivere il piano di business in modo semplcie, chiaro e professionale e a costi molto ridotti rispetto a quelli della consulenza.

  2. Buongiorno sono un piccolo imprenditore agricolo in possesso di partita iva e camera di commercio visto che ci sono degli aiuti a fondo perduto per la sicurezza vorrei sapere se possibile averli e come funziona? GRAZIE

  3. Buongiorno…
    Volevo chiedervi informazioni circa un’idea di realizzazione di un grande impianto fotovoltaico posto in un terreno in una zona distante da centri abitati ed principalmente industriale, da utilizzare solo ed esclusivamente come contributo alla rete e non di mio utilizzo.

    Ci sono finanziamenti a fondo perduto per la realizzazione di opere simili tenendo anche conto magari degli eco incentivi ?

    Ringrazio anticipatamente

    Stefano

    1. Ciao Stefano,
      per accedere alla finanza agevolata occorre fare una serie di valutazioni in merito a:
      1) forma giuridica dell’azienda che fa la richiesta
      2) stato di occupazione o di non occupazione dei richiedenti
      3) codice ATECO dell’attività
      4) Capitale sociale e fatturato degli ultimi due anni
      5) ammontare dell’investimento
      6) area geografica in cui si intende fare l’investimento

      Solo sulla base di questo tipo di dati si può valutare la possibilità di accedere a qualche forma di agevolazione.

  4. Buon giorno la mia ragazza ed io vogliamo acquistare un bar, ma dato che io sono disoccupato da più di 2 anni vorremmo sapere dove poter andare per poter accedere ai finanziamenti a fondo perduto, potete aiutarci?
    GRAZIE!

    1. Ciao Simone,

      i contributi per l’adeguamento alle norme sulla sicurezza vengono erogato dall’INAIL. Prova a fare un giro nel loro sito e verifica il da farsi e, soprattutto, se hai i requisiti di accesso.

      Se, invece, stai parlando di altri bandi pubblici (come mi pare di aver capito..) fai un giro nel nostro BLOG e vedi se, tra i tanti articoli relativi ai bandi che abbiamo pubblicato, ce n’è uno che potrebbe fare al caso tuo.
      Se lo trovi, scrivici una e-mail a:

      staff@businessplanvincente.com oppure contattaci allo 06-688.91.958

  5. Vorrei comprendere se l’adeguamento alla legge n.151 (antincendio) per le palestre possa rientrare nei contributi sulla sicurezza dell’Inail.
    Grazie.

    1. Ciao,
      i contributi a fondo perduto messi a disposizione dall’INAIL coprono le spese per gli investimenti e non le spese di gestione. Pertanto se l’adeguamento della palestra alla legge n.151 comporta per l’azienda un investimento puoi richiedere il 50% del contributo all’INAIL; se invece si tratta di un costo di gestione (come nel caso delle spese per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale) allora la spesa non è coperta dal contributo.

  6. Buongiorno,
    seguo con attenzione le vostre news,sto cercando finanziamenti per autoimprenditorialità nella regione Campania, avete qualche info in merito?
    Grazie.
    Pasquale

    1. Ciao Pasquale,

      se cerchi i finanziamenti per l’autoimprenditorialità dovresti fare un giro nel sito di INVITALIA poichè è proprio INVITALIA che gestisce un bando chiamato, per l’appunto, “BANDO AUTOIMPRENDITORIALITA'”. Verifica se possiedi i requisiti di ammissibilità per partecipare al bando stesso e, se ce li hai, inizia a ascrivere il business plan della tua idea poichè INVITALIA te lo chiede sicuramente.

      Se non sai come fare il piano di business, prova a dare un’occhiata qui:

      http://www.businessplanvincente.com/prodotti/come-fare-il-business-plan

      E’ la GUIDA PRATICA che sta aiutando moltissimi imprenditori a scrivere il piano di business in modo chiaro, semplice e professionale.