CAMPANIA: CONTRIBUTI ALL’ACQUACOLTURA

Campania: contributi settore acquacolturaLa Regione Campania, nell’ambito della misura 2.1.1 del FEP Campania mette a disposizione 5 milioni di euro per le imprese che operano nel settore dell’acquacoltura.

Possono partecipare al bando le micro, le piccole e le medie imprese singole o associate che hanno meno di 750 persone occupate e con un fatturato non superiore a 200 milioni di euro.

Questo bando ha come obiettivo quello di sostenere gli imprenditori che fanno investimenti per:

  • la diversificazione: cioè  cattura e/o produzione di nuove specie con buone prospettive di mercato
  • l’ applicazione di tecniche di acquacoltura che riducono l’impatto negativo sull’ambiente
  • il sostegno alle tradizionali attività dell’acquacoltura al fine di preservare e sviluppare il tessuto socioeconomico e l’ambiente
  • l’acquisto di attrezzature volte a proteggere gli allevamenti dai predatori selvatici
  • il miglioramento delle condizioni di lavoro e di sicurezza dei lavoratori del settore dell’acquacoltura
La copertura finanziaria dell’investimento, da parte della Regione Campania, può arrivare a coprire:
  •  fino 2.500.000 di euro per investimenti  per la  costruzione ex novo di  impianti  e di  attrezzature di allevamento in mare e in terra ferma; per investimenti per la costruzione ex novo o ampliamento di strutture per la commercializzazione diretta in azienda
  • fino a 1.500.000 di euro per investimenti per l’ adeguamento e/o l’ammodernamento di impianti e di attrezzature di allevamento in mare e in terra ferma; per investimenti per l’adeguamento e/o l’ammodernamento di strutture per la commercializzazione diretta in azienda
  • fino a 1.500.000 di euro per investimenti in  acquisto di macchine ed attrezzature da laboratorio; vasche di allevamento, raccoglitori di uova, filtri meccanici chimici e biologici, sistema di termocondizionamento dell’acqua,attrezzature per la sterilizzazione, strutture per la produzione di alimenti larvali e distribuzione di mangimi, tavoli di sezionamento, recipienti, nastri trasportatori, celle frigo, vasche per la pulizia e disinfestazione degli utensili, aeratori, etichettatrici;  Hardware e software commisurate alle esigenze produttive dell’impresa e necessari anche per l’applicazione di tecnologie tese al risparmio energetico; attrezzature volte a proteggere gli allevamenti dai predatori selvatici; acquisto di impianti che utilizzano altre fonti energetiche rinnovabili o che siano utili a contenere i consumi energetici(solare, eolica, geotermica, idraulica e da biomasse di origine vegetale)
  • fino a 300.000 di euro per investimenti per l’acquisto di mezzi mobili non targati necessari al ciclo di produzione e trasporto delle produzioni entro l’azienda dimensionati all’ effettiva produzione e dedicati esclusivamente a questo scopo; per investimenti per l’adeguamento dei mezzi alle esigenze aziendali (coibentazione/impianti frigoriferi)
  • fino a 2.000.000 di euro per investimenti in imbarcazioni per il servizio degli impianti di acquacoltura:l’importo di questo investimento comprende sia l’importo dell’imbarcazione sia l’importo della relativa attrezzatura a corredo per la gestione e la raccolta del prodotto all’interno dell’impianto stesso
A fronte di un investimento, ad esempio,pari a 1 milione di euro la Regione Campania cofinanzia con contributi a fondo perduto fino al 60% cioè copre l’investimento fino a 600 mila euro, i restanti 400 mila euro dell’investimento devono essere coperti dall’imprenditore.
Per accedere a questi contributi occorre fare la domanda e allegare il business plan. Il business plan deve essere completo nella descrizione dell’attività economica svolta dall’impresa e nell’indicazione del piano degli investimenti che si vogliono effettuare.
La domanda per la richiesta dei finanziamenti a fondo perduto può essere presentata da oggi fino al 19 Aprile 2012 mediante raccomandata con ricevuta di ritorno a:
Provincia di Avellino – Settore Attività Produttive – Servizio Caccia, Pesca – C.so Vittorio Emanuele n°44 – 83100 Avellino
oppure:
Provincia di Benevento – Settore Agricoltura, Alimentazione, Territorio Rurale e Forestale- Rocca dei Rettori – Piazza Castello – Benevento
oppure:
Provincia di Caserta – Ufficio Caccia e Pesca – Viale Lamberti (ex Saint -Gobain) 81100 Caserta
oppure:
Provincia di Napoli – Area Agricoltura, Turismo e marketing territoriale – Direzione Agraria,Risorse Faunistiche, Agricoltura, Tutela della Flora – Piazza Matteotti, 1 Napoli
oppure:
Provincia di Salerno – Settore Attività Produttive – C.so Garibaldi, 124/2 – 84100 Salerno
Per informazioni e assistenza nella redazione del business plan e compilazione della domanda puoi scrivere a staff@businessplanvincente.com oppure telefonare allo 06.688.91.958 dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 18.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *