PUGLIA: CONTRIBUTI PER IL SETTORE TURISMO

Puglia:contributi per ilsettore turismoLa Regione Puglia, nell’ambito del PO FESR 2007- 2013 ASSE 6 LINEA 6.1. AZIONE 6.1.9., mette  a disposizione delle piccole imprese che operano nel settore turistico, contributi in conto interessi su finanziamenti concessi dalle Banche. L’obiettivo di questo bando è quello di favorire lo  sviluppo delle attività economiche delle piccole imprese turistiche facilitando l’accesso al credito. Per  “piccole” imprese si intende aziende  che hanno  meno di 50 dipendenti e  un fatturato annuo o un totale di bilancio non superiori a 10 milioni di euro. Le imprese che possono beneficiare di questi contributi devono essere registrate con uno dei seguenti codici ATECO 2007: Sezione H 52.22.09 Altre attività dei servizi connessi al trasporto marittimo e per vie d’acqua con riferimento esclusivamente alle imprese che realizzano investimenti per la gestione di approdi turistici Sezione I, Divisione 55 Alloggio ad eccezione delle categorie: 55.20.52 Attività di alloggio connesse alle aziende agricole 55.90.10 Gestione di vagoni letto 55.90.20 Alloggi per studenti e lavoratori con servizi accessori di tipo alberghiero Sezione N, limitatamente alle categorie: 77.21.01 Noleggio di biciclette 77.21.02 Noleggio senza equipaggio di imbarcazioni da diporto (inclusi i pedalò) 77.21.09 Noleggio di altre attrezzature sportive e ricreative 77.29.1 Noleggio di biancheria da tavola, da letto, da bagno e di articoli di vestiario 77.39.94 Noleggio di strutture ed attrezzature per manifestazioni e spettacoli: impianti luce ed audio senza operatore, palchi, stand ed addobbi luminosi 79.1  Attività delle agenzie di viaggio e dei Tour Operator 79.9 Altri servizi di prenotazione e attività connesse  purché finalizzate all’offerta di servizi turistici 82.30 Organizzazione di convegni e fiere Sezione R, limitatamente a: 90 Attività creative, artistiche e di intrattenimento 91 Attività di biblioteche, archivi, musei ed altre attività culturali 93.21 Parchi di divertimento e parchi tematici 93.29.1 Discoteche, sale da ballo night-club e simili 93.29.2 Gestione di stabilimenti balneari: marittimi, lacuali e fluviali Si possono presentare progetti di impresa con piani di investimento  NON inferiori  a 30.000 euro e riguardanti i seguenti investimenti: a) l’ampliamento, l’ammodernamento e la ristrutturazione delle strutture turistico – alberghiere,  compresi gli investimenti per la realizzazione di  strutture di servizi  (bar, palestre, piscine, centri benessere, ecc.)  e anche gli interventi finalizzati al superamento delle barriere architettoniche, al rinnovo e aggiornamento tecnologico, al miglioramento dell’impatto ambientale b) la realizzazione di strutture turistico – alberghiere attraverso il recupero ed il restauro di  trulli e di case rurali esistenti, di antiche masserie, di  torri e di fortificazioni,di  castelli, di immobili di particolare pregio storico – architettonico, compresa la realizzazione di strutture di servizi (bar, palestre, piscine, centri benessere, ecc.) c) la realizzazione o l’ammodernamento degli stabilimenti balneari, compresi gli spazi destinati alla ristorazione e alla somministrazione di cibi e bevande, ai parcheggi ed ai punti di ormeggio d) la realizzazione e/o la gestione di approdi turistici Per questi investimenti sono  ammesse a finanziamento le seguenti tipologie di spese: a) acquisto del suolo aziendale b) opere murarie c) infrastrutture aziendali d) acquisto di macchinari, di impianti, e di atrrezzature e) acquisto di programmi informatici f) trasferimenti di tecnologia Per accedere ai contributi in conto interessi occorre predisporre un business plan e presentare la documentazione agli istituti bancari convenzionati. Per ulteriori informazioni e assistenza alla redazione del business plan, potete scrivere a staff@businessplanvincente.com o chiamare allo 06.688.91.958 dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 18.      

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

One thought on “PUGLIA: CONTRIBUTI PER IL SETTORE TURISMO