FONDO CREATIVITA’ PROVINCIA DI ROMA

Fondo creatività Fondo creatività provincia di Roma : da oggi fino al 9 Marzo 2012 è possibile  presentare  la domanda per accedere ai finanziamenti pubblici del FONDO CREATIVITA‘ . Si tratta di contributi pubblici messi a disposizione dalla Provincia di Roma e dalla Camera di Commercio di Roma per tutte le Piccole e Medie Imprese  che operano nell’area della provincia di Roma e che si contraddistinguono per  creatività ed innovazione. Per sostenere questo tipo di iniziative imprenditoriali sono stati messi a disposizione ben 500.000 euro, finalizzati a sostenere imprese in start up e aspiranti imprenditori. Infatti possono accedere questi finanziamenti pubblici:le  imprese già costituite da non più di 2 anni (alla data del 12/01/2012) e le imprese da costituire cioè gli aspiranti imprenditori che operano o che intendono operare in uno di questi settori economici:

Fondo creatività della Provincia di Roma: i settori ammessi al finanziamento

Per quanto riguarda il Fondo creatività della Provincia di Roma, possono accedere ai fondi le imprese che operano in uno dei seguenti settori:
  • Architettura
  • Arte
  • Artigianato artistico
  • Disegno industriale
  • Moda
  • Pubblicità e comunicazione
  • Fotografia
  • Editoria
  • Industria dello spettacolo
  • Audiovisivo
L’agevolazione può arrivare a coprire il 70% dell’investimento  e non può superare i 25.000 euro. Quindi  se un’impresa deve fare un investimento di 35.000 euro, il Fondo Creatività contribuisce per il 70% e cioè per 24.500 euro; la parte rimanente dell’investimento (cioè 10.500 euro) deve essere coperta dall’imprenditore. Il Fondo Creatività contribuisce alla copertura dei seguenti costi:
  • Macchine
  • Attrezzature
  • Beni strumentali all’attività
  • Hardware
  • Software
  • Creazione siti web
  • Spese per materiali di prova
  • Spese per la realizzazione di prototipi e di collaudi
  • Spese per la registrazione di brevetti e marchi nazionali ed internazionali
  • Oneri per la costituzione comprese le spese del notaio
  • Spese per promozione e pubblicità
  • Spese per servizi professionali: spese per consulenze e per commercialisti
Per accedere a questi contributi pubblici del Fondo Creatività occorre presentare un progetto di impresa in cui l’imprenditore o l’aspirante imprenditore descrive in modo analitico l’dea di business per la quale richiede l’agevolazione. Il business plan deve fornire informazioni sulla compagine sociale, sull’innovazione sulla creatività del  prodotto/servizio offerto, sul mercato di riferimento in termini di abitudini, gusti e potere d’acquisto del target, sulla concorrenza, sul valore dell‘investimento e sulla previsione dei costi di gestione e dei ricavi. L’insieme di tutte queste informazioni che vengono raccolte nel business plan servono per valutare la fattibilità economico- finanziaria dell’iniziativa imprenditoriale. Per altre informazioni puoi scrivere a staff@businessplanvincente.com o chiamare al numero 06.688.91.958 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 18. Fondo creatività

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *