LA GESTIONE FINANZIARIA DELL’AZIENDA

La gestione finanziaria
La gestione finanziaria
La gestione finanziaria in un’azienda riguarda la gestione del denaro, che è la linfa vitale  per ogni attività. Per un’impresa è importante disporre di denaro perché solo così può acquisire beni e fare investimenti. Ciò significa che solo se un imprenditore dispone di denaro può acquistare stabilimenti produttivi, attrezzature, automezzi, e tutti gli altri beni necessari per lo svolgimento dell’attività. Quando diciamo che un imprenditore deve possedere denaro  per acquistare i beni, vogliamo dire che l’impresa deve disporre di denaro liquido (anche detto “liquidità aziendale“). In alternativa, l’azienda deve essere in grado di ottenere questo denaro rivolgendosi a qualche banca, a società finanziarie o altri finanziatori. Vediamo nello specifico di cosa si tratta.

La gestione finanziaria: i flussi di soldi all’interno dell’azienda

Se un imprenditore vuole acquistare un macchinario e non dispone di denaro liquido può cercare di ottenere un prestito dalle banche o da qualche altra parte. Ecco perché è così importante che l’ imprenditore tenga sotto controllo la gestione finanziaria; perché essa si occupa di prendere decisioni riguardanti i flussi di cassa in entrate e in uscita. Infatti il denaro di cui  dispone un’impresa  serve  per  acquistare macchinari, impianti, brevetti, attrezzature e altri beni, che a loro volta generano denaro per il funzionamento dell’attività. Avere “sotto controllo” la gestione finanziaria significa controllare la corretta “operatività” dell’impresa. L’aspetto finanziario non deve essere considerato “isolato” dal resto della gestione. Al contrario, la gestione della finanza aziendale è collegata a tutti gli altri aspetti della gestione a cominciare ad  esempio, dalla produzione che si occupa dello sviluppo dei beni e dei servizi da immettere sul mercato. Questa funzione è  a suo modo “consumatrice “di denaro. Anche la gestione delle risorse umane, è una funzione “consumatrice di denaro”. Infatti l’imprenditore deve pagare ogni mese le retribuzioni e questi pagamenti “assorbono” risorse liquide, cioè soldi. Al contrario, per esempio, le attività di marketing svolte da un’azienda per generare ricavi sono invece una funzione “produttrice di denaro”. In sintesi possiamo dire che  tutte le attività svolte all’interno di un’impresa  producono e consumano denaro e cioè liquidità. Ecco perché è importante per l’imprenditore capire quali sono gli aspetti nella sua azienda, che influenzano la produzione e il fabbisogno di denaro, cioè di liquidità.

La gestione finanziaria: i flussi di cassa

Quindi un fattore determinante per il successo di un’impresa è la capacità dell’imprenditore di gestire le entrate e le uscite di cassa. Si tratta di gestire i cosiddetti flussi di cassa. I flussi di cassa variano nel tempo e risentono delle decisioni prese  nell’ambito della gestione. Per comprendere la dinamica dei flussi di cassa, facciamo qualche esempio. Nel caso in cui un imprenditore avvia un’attività  e decide di investire nel suo business 1.200 euro  si presenta una situazione finanziaria di questo tipo:

La gestione finanziaria

L’imprenditore decide di gestire e avviare l’attività interamente con denaro contante (cfr. cassa) e utilizzando solo il suo capitale proprio pari a € 1.200.

Successivamente l’imprenditore inizia ad acquistare le materie prime necessarie allo svolgimento della sua attività. Questa decisione incide nei flussi di cassa dell’impresa in questo modo:

La gestione finanziaria in fase di start-up

Il denaro contante in cassa non c’è più perché è stato utilizzato dall’imprenditore per acquistare le materie prime. A fronte di ciò, è aumentato il valore del magazzino dato dall’acquisto delle stesse materie prime.

Durante lo svolgimento dell’attività accade che  l’imprenditore fa nuovi ordini ai fornitori per approvvigionarsi di ulteriori quantità di  materie prime; ma questa volta chiede ai fornitori una dilazione di pagamento. Da un punto di vista di gestione finanziaria, ci troviamo in questa situazione:

Start up - Fase 3

il valore del magazzino è aumentato (da € 1.200 a € 1.700) a causa dei nuovi acquisti di materie; a fronte di questi acquisti, l’imprenditore ha contratto dei debiti con i fornitori per € 500. La freccia in colore rosso del grafico indica l’aumento dei debiti v/fornitori e il corrispondente aumento del valore del magazzino.

Chiaro è che nel momento in cui iniziano le vendite dei prodotti, la gestione finanziaria dell’impresa cambia nuovamente in questo modo:

La gestione finanziaria: la fase finale della trasformazione

perché il valore del magazzino diminuisce (da €1.700 a €500) a fronte delle vendite che a loro volta generano un aumento di denaro contante in cassa (€ 400) e un aumento dei crediti concessi alla clientela (per € 2.000). L’utile (dato, per esemplificare, dalla differenza tra ricavi – costi) appare nella gestione finanziaria come “utile non distribuito”.

La gestione finanziaria: conclusioni

Questo semplice esempio è stato riportato  per semplificare il concetto dei flussi di cassa e della gestione finanziaria. Come tu stesso puoi verificare la situazione dei flussi di cassa è cambiata più volte durante la gestione. Infatti, all’inizio (fase 1)  il valore della cassa  è aumentato di €1.200 con l’apporto di denaro da parte dell’imprenditore. Per poi tornare (fase 2) ad un valore pari a zero a causa dell’acquisto delle materie prime; a seguito (fase 4) delle vendite il valore in cassa è nuovamente aumentato di €400. Il valore dei crediti è aumentato di €2.000 (fase 4). Il valore del magazzino da un valore di € 1.200 (fase 2) è aumentato per un valore pari a€  1.700 (fase3) a causa di nuovi acquisti di materie; per poi scendere a € 500 a seguito (fase 4) delle vendite.Anche il valore dei debiti è variato nel tempo. Come risulta evidente dall’esempio che abbiamo riportato, i flussi di cassa relativi al normale ciclo di produzione dell’impresa influenzano sia  l’attivo circolante, come ad esempio il magazzino ed i crediti verso i clienti, che   le passività correnti cioè i debiti verso i fornitori.

E’ importante quindi per un’impresa saper ben gestire l’aspetto finanziario e i flussi di cassa derivanti dalla gestione nel suo complesso.

La gestione finanziaria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 thoughts on “LA GESTIONE FINANZIARIA DELL’AZIENDA

  1. Hey! I know this is kinda off topic however I’d figured I’d ask.
    Would you be interested in exchanging links or maybe guest writing a blog post or
    vice-versa? My blog addresses a lot of the same subjects as yours and I feel we
    could greatly benefit from each other. If you happen to be interested feel
    free to shoot me an e-mail. I look forward to hearing from you!

    Wonderful blog by the way!

    1. Hi,

      we thank you for your proposal but we cannot accept it because we don’t use to exchange links with other web sites.